Guerra dazi: ora Trump vuole far pace con la Cina

2 Novembre 2018, di Mariangela Tessa

Si riducono, almeno a parole, le tensioni sul fronte della guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti. A pochi giorni dalle elezioni Midterm, Donald Trump, sembra intenzionato a voler  raggiungere un accordo sul commercio col presidente cinese Xi Jinping che incontrerà a margine del G20 in Argentina a fine novembre.

È quanto riportano indiscrezioni dell’agenzia stampa Bloomberg, secondo cui il presidente Usa avrebbe chiesto alla sua amministrazione di mettere a punto una bozza di accordo.

La spinta verso una possibile intesa dopo la telefonata delle ultime ore tra Trump e Xi Jinping. Dopo la conversazione tra i due leader Trump avrebbe chiesto ai suoi di mettere a punto una bozza di accordo.

Ho avuto una lunga e molto buona telefonata con il presidente Xi Jinping della Cina. Abbiamo parlato di molti temi, con una pesante enfasi sul commercio”, ha twittato Trump.

Xi, dal canto suo, ha detto di essere stato “molto contento” dei colloqui con Trump e che dà “grande importanza alle buone relazioni con il presidente”, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua.

“I team economici dei due Paesi – ha detto ancora il presidente cinese – devono rafforzare i contatti, condurre consultazioni su questioni di reciproco interesse e spingere per una soluzione mutualmente accettabile alle questioni economiche e commerciali Cina-Usa“.

La notizia è stata accolta con grande euforia da parte delle Borse. Dopo il rimbalzo di ieri di Wall Street, anche le Borse asiatiche hanno chiuso la seduta odierna in forte rialzo. Positivo anche l’avvio di seduta dei listini europei.