Grecia: Tsakalotos nuovo ministro Finanze. Ha detto: “Syriza sia modello per Europa”

6 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Si chiama Euclid Tsakalotos ed è stato appena nominato dal premier greco Alexis Tsipras per sostituire il ministro (ex da oggi) Yanis Varoufakis. Economista dopo aver studiato a Sussex e poi a Oxford, dove ha ricevuto il dottorato nel 1989, ex vice ministro degli Esteri, secondo quanto riporta Bloomberg Tsakalotos aveva già iniziato ad assumere un ruolo rilevante nelle trattative sul debito con i creditori, prima che lo stesso Tsipras annunciasse a sorpresa il referendum che si è svolto ieri e che ha decretato la vittoria del no.

Tsipras spera che un ministro delle Finanze dai toni meno diretti possa aiutarlo a concludere un accordo con la cancelliera Angela Merkel e altri leader europei. Varoufakis nei giorni precedenti aveva detto che avrebbe preferito tagliarsi il braccio più che firmare un accordo negativo.

“E’ una mossa necessaria e simbolica – ha commentato Famke Krumbmuller, analista presso la società di consulenza politica Eurasia, per email – è necessario che i creditori ritrovino la fiducia attraverso un impegno che sia serio e credibile da parte dei greci, al fine di dare il via alle riforme”.

Il neo ministro delle finanze è comunque un membro della Sinistra Radicale di Syriza dal 2004 e ha criticato “l’austerity permanente”. In passato ha sottolineato che Syriza rappresenta un modello per altri paesi europei, che dovrebbero emularla.

Varoufakis ha fatto parlare molto di sé fino all’ultimo. L’ultima dichiarazione che ha scioccato l’Europa è stata quella con cui ha accusato i creditori di “terrorismo”. (Lna)