Greci stanno ritirando dalle banche fino a 500 milioni di euro al giorno

12 Giugno 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Quando mancano cinque giorni alle elezioni, l’emorraggia di depositi nelle cassaforti delle banche continua. Come riporta Bloomberg, citando i media ellenici, il sistema bancario ha subito un ulteriore deflusso di risparmi questo mese. Anche per via dell’incertezza crescente sull’esito del voto del 17 giugno.

“Molta gente sta mettendo i propri risparmi al sicuro in fondi comuni denominati in dollari, per via delle difficolta’ burocratiche che comporta prelevare soldi dagli sportelli, oppure tiene i risparmi in contanti a casa”, si legge nel quotidiano Kathimerini.

La corsa agli sportelli prosegue al tasso di 100-500 milioni di euro al giorno, riferisce il giornale nazionale, senza specificare per quanto tempo e da quando il tasso si trova su quei livelli.

Se si tiene conto che nelle banche greche ci sono risparmi per circa 170 miliardi di euro, la somma in uscita ogni giorno e’ pari allo 0,3% del totale.

In Usa – dove i depositi complessivi superano gli 8 mila miliardi di dollari, una percentuale di questo tipo vorrebbe dire $25 miliardi in fuga ogni giorno.