Google: un sistema operativo Chrome per tablet e smartphone

21 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

New York (WSI) – In attesa del lancio degli occhiali multimediali e interattivi, i tanto attesi Google Glass, gli ingegneri del colosso dei motori di ricerca stanno lavorando sul versante dei software.

Il sistema operativo Chrome, infatti, sarebbe pronto a fare il suo debutto sui dispositivi touchscreen, aprendo un nuovo fronte nella battaglia della società con Microsoft ad appena quattro mesi dal lancio di Windows 8.

A riferirlo e’ il Financial Times. Il sistema operativo era stato inizialmente progettato per i portatili della serie Chromebooks – una gamma di computer iper veloci che offrono migliaia di applicazioni – e ora punta a sfondare nel mercato dei dispositivi portatili touch screen, come i tablet.

Un Chromebook con schermo touch potrebbe seriamente impensierire gli iPad di Apple, il dominatore del mercato dei tablet al momento. Il rischio di cannibalizzazione dei prodotti Android è alto ma per l’azienda di Montain View potrebbe non essere un problema cosi’ grande.

Intanto arrivano sul mercato Usa i primi esemplari di Google Glass, gli occhiali per vivere la cosiddetta realtà aumentata di Mountain View. Saranno pre-ordinabili entro il 27 febbraio. Il costo per gli americani che non sapessero resistere alla tentazione non è indifferente: 1.500 dollari più le tasse. Ma questo – sostengono gli analisti di mercato – non basterà a frenare gli intrepidi delle nuove mode.

L’attenzione che il colosso del web ha creato per questo oggetto è altissima. Sulle passerelle della Fashion week di New York a settembre 2012 erano loro gli oggetti di culto. Qualche settimana fa Sergei Brin, uno dei co-fondatori dell’azienda, è stato fotografato nella metropolitana di New York con indosso un paio di Google Glass. E adesso secondo l’ultimo tam tam di mercato anche Apple avrebbe depositato un brevetto per occhiali a realtà aumentata.

A partire dai primi mesi del 2014 gli occhiali saranno disponibili per tutti. Google, che già aveva aperto i preordini alla conferenza degli sviluppatori di giugno, ha, infatti, allargato le prevendite a tutti in territorio Usa, con l’obiettivo di lanciare i Google Glass l’anno prossimo.

Il New York Times riporta che l’azienda starebbe negoziando con Warby Parker, una start up e-commerce che vende occhiali da vista alla moda, per progettare modelli più modaioli.

I Google Glass permetteranno agli utenti di fare ricerche sul web e di acquisire foto e video con i comandi vocali, ma anche di ricevere ed eseguire le istruzioni mostrate sullo schermo. Il mercato potenziale è enorme e Google l’ha capito prima di altre concorrenti.