Gestore: “Collasso Ue, rischio più grande per i mercati”

24 Gennaio 2018, di Mariangela Tessa

Il collasso politico dell’Unione europea a l’impatto distruttivo di Amazon e Uber.  Sono questi i due principali pericoli intravisti per il 2018 dei mercati da Jonathan Ruffer, co-fondatore e presidente di Ruffer Investments, che in una nota ai clienti avverte:

“Il mondo è entrata in una fase sempre pericolosa e più incerta rispetto agli anni passati a causa di un aumento delle tensioni geopolitiche”.

Nessuna preoccupazione viene invece manifestata nei confronti dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, anche se alla fine a prevalere sarà “l’hard Brexit”.

“Il Regno Unito se la caverà. Benché “non amato” può sfidare le “fosche previsioni

Uno sguardo infine alle aziende tecnologiche come Amazon, Facebook e Uber. Benché finita abbiano trascinato in alto i listini, il rischio è che il vento cambi. In particolare una stretta sulle normative da parte dei governi potrebbe rende questi investimenti pericolosi.

“Oggi il mercato di oggi guarda solo agli aspetti positivi e non agli gli intralci – ma ci sarà una virata in senso opposto”.