Gap salari, il 10% dei lavoratori riceve metà del reddito globale

5 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Cresce il gap nei salari percepiti dai lavoratori su scala mondiale. Ad accendere i fari sul tema delle diseguaglianze ci pensa una ricerca dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) diffusa oggi, dalla quale emerge che il 10% dei lavoratori su scala mondiale riceve quasi la metà delle retribuzioni globali mentre il 20% di coloro che si trovano in fondo alla classifica guadagnano meno dell’1% del reddito da lavoro totale.

Tutto questo avviene mentre la quota di reddito globale dei lavoratori si è ridotta “sostanzialmente” in questo secolo: tra il 2004 e il 2017, periodo preso in considerazione dalla ricerca, in America il reddito globale è sceso di 1,6 punti percentuali, mentre in Europa il calo è stato superiore a 2 punti percentuali.

Ma torniamo alla distribuzione del reddito.  Nel periodo considerato del report ILO, la quota di reddito intascato della classe media, identificata come il 60% del totale dei lavoratori, è scesa al 43% dal 44,8%. Allo stesso tempo, il 20% di coloro che controllano la fetta più grande della torta, hanno aumentato la propria quota media al 53,5% dal 51,4%.

La ricerca riaccende dunque i fari su un tema, quello sulle diseguaglianze, che sta accendendo il dibattito politico nel paesi occidentali. Ray Dalio, fondatore miliardario del più grande hedge fund del mondo, ha definito la disuguaglianza dei redditi negli Stati Uniti una “emergenza nazionale”.