G20 2019: le organizzazioni internazionali presenti

28 Giugno 2019, di Alberto Battaglia

Il G20 è il forum internazionale più importante per la cooperazione economica. Il Gruppo dei 20 è composto non solo dagli stati avanzati, ma anche dalle maggiori economie in via di sviluppo, il cui contributo negli ultimi due decenni è ha assunto sempre più importanza. Oltre ai venti stati e ad alcune rappresentanze di Paesi “ospiti”, sono presenti alcune fra le più importanti organizzazioni internazionali in materia finanziaria ed economica (e non solo).

Per il primo G20 guidato dal Giappone, in corso ad Osaka fra il 28 e il 29 giugno, sono in tutto nove le organizzazioni internazionali che prenderanno parte al Forum. Nell’ordine internazionale, l’importanza di queste istituzioni è spesso determinante come nel caso del Fondo monetario internazionale in caso di dissesto finanziario a livello statale, o delle Nazioni Unite per quanto riguarda la politica estera.

Le istituzioni presenti al G20 di Osaka che operano in ambito economico-finanziario sono:

Financial Stability Board (Fsb, in italiano Consiglio per la stabilità finanziaria). Questa istituzione nata nel 1999, con sede a Basilea, concentra la sua attività sulla cooperazione internazionale in materia di stabilità finanziaria. Essa riunisce rappresentanti di governi, banche centrali, autorità nazionali di vigilanza e altri soggetti coinvolti nella regolamentazione dei mercati per scambi di informazione finalizzati a ridurre i rischi di crisi finanziarie.

International Monetary Fund (Imf, in italiano Fondo monetario internazionale). Si tratta di un Fondo al quale contribuiscono la gran parte dei Paesi del mondo la cui funzione più rilevante è l’intervento a sostegno degli Stati in difficoltà finanziaria, a cui è momentaneamente preclusa la possibilità di raccogliere fondi sul mercato dei capitali. Lo Statuto del Fmi fissa fra gli obiettivi dell’organizzazione la cooperazione economica, l’apertura dei commerci, il contrasto alla svalutazione come mezzo di riallineamento dei deficit della bilancia dei pagamenti. La sua nascita è coincisa con la nascita del nuovo ordine mondiale successivo alla Seconda Guerra Mondiale.

World Bank (Banca Mondiale). Nata di pari passo con il Fmi, è una banca internazionale che si occupa di sviluppo e lotta alla povertà nei Paesi del Terzo mondo.

Asian Development Bank (Adb)- Modellata in forma analoga alla Banca Mondiale, questa organizzazione promuove lo sviluppo nell’area asiatica e del Pacifico.

World Trade Organization (Wto, in italiano Organizzazione mondiale del commercio). Il Wto l’organizzazione che, su base multilaterale, orienta le regole sul commercio internazionale ed è un organismo terzo per la gestione delle controversie commerciali fra stati. L’obiettivo dell’organizzazione è incentivare l’apertura dei commerci, scoraggiare il protezionismo e promuovere lo sviluppo.

International Labour Organization (Ilo, Organizzazione internazionale del lavoro). Fondata nel 1919 e avente sede a Ginevra, è l’organizzazione che si occupa dei diritti dei lavoratori e di giustizia sociale.

Organization for Economic Co-operation and Development (Oecd, Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico). L’obiettivo dell’Ocse, acronimo con il quale l’organizzazione è nota in Italia, è produrre studi economici rivolti all’economie di mercato sviluppate. Ne fanno parte 35 Paesi.

Per quanto riguarda le materie di competenza delle istituzioni sopra citate, il G20 di Osaka vedrà sul tavolo i seguenti temi:

  • “Dialogo sugli attuali sviluppi del commercio internazionale
    Discussione di un ambiente aziendale sano che promuova decisioni di investimento orientate al mercato
  • Promozione del commercio e degli investimenti che contribuiscono alla crescita sostenibile e inclusiva
  • Riforma dell’Wto, sviluppi recenti negli accordi commerciali bilaterali e regionali
  • Interfaccia tra commercio ed economia digitale

Benché il G20 sia soprattutto un forum dedicato alle materie economiche, è presente al forum anche la World Health Organization (Who, Oranizzazione mondiale della sanità). “La salute globale è un argomento importante in quanto base essenziale di una crescita sostenibile dell’economia globale”, si legge nella nota ufficiale del G20, “la Who è invitata al Summit di Osaka” in quanto verranno discussi “il Raggiungimento della copertura sanitaria universal, le risposte all’invecchiamento della società; la gestione delle emergenze inclusa la resistenza antimicrobica”.

Al G20 di Osaka non manca, infine, la presenza delle Nazioni Unite, l’organizzazione internazionale che a livello politico si occupa delle relazioni fra gli stati.