Futures Usa ripiegano dopo la delusione per il Pil

26 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Quando manca mezz’ora all’avvio delle contrattazioni, i derivati sui principali indici della borsa americana (vedi quotazioni a fondo pagina) scambiano in prossimita’ dei livelli di parita’, facendo pensare a un avvio nervoso, mentre il dollaro cala ai minimi di seduta.

La delusione per i dati inferiori alle stime relativi al Pil nel primo trimestre e quelli delle richieste di sussidio di disoccupazione hanno spinto indietro i futures che fino a quel momento avanzavano, anche se con una certa cautela.

In questo rinnovato clima di incertezza si allentano anche gli acquisti sulle commodities, che avevano sostenuto la performance dei listini asiatici. In generale, i mercati aspettano l’esito del G8, in svolgimento in Normandia: vari i temi che saranno affrontati e che spazieranno dalla primavera delle rivolte arabe ai problemi dei paesi periferici dell’area euro. SI parlera’ anche della candidatura al posto per sucedere Dominique Strauss-Khan alla testa del Fmi.

In ambito di notizie societarie Microsoft e’ favorita dalle notizie provenienti dalla Germania dove Greenlight Capital ha lanciato un appello perche’ venga sostituito l’amministratore delegato del colosso dei sfotware, Steve Ballmer. NetApp avanza dopo che il gruppo di gestione dati ha previsto che gli utili batteranno le attese degli analisti.

L’euro raggiunge il livello piu’ alto dell’ultima settimana grazie al fattore Cina. Il paese asiatico sarebbe infatti pronto ad acquistare maggiori eurobond aiutando i paesi periferici. Il rappporto eur/usd si avvicina cosi’ a $1,42.

Sugli altri mercati, i contratti del greggio con consegna luglio sono in riabasso (-0,79%) a $100,72 il barile. I contratti con scadenza luglio sull’oro arretrano dello 0,58% $1.518,9 l’oncia. Sul valutario l’euro e’ in progresso (+0,645%) a $1,4179. Quanto ai Treasury, il rendimento sul decennale si attesta a quota 3,15%, in rialzo di 2 punti base.

Alle 15.00 (le 9:00 ora di New York) il future sull’indice S&P500 avanza di 0,8 punti a 1.317,4.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in calo di 2,2 punti a 2.307,25.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 15 punti in area 12.366.