Futures Usa: rialzi cauti e volatilita’ molto alta

20 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – I futures americani riportano una performance positiva, lasciando presagire un avvio in moderato progesso per Wall Street (vedi performance in fondo pagina), nonostante la delusione per il nulla di fatto durante l’incontro straordinario tra Merkel, Sarkozy e Bce.

Dal fronte economico, le richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione sono calate, ma meno del previsto. Alle 16 italiane verranno annunciate le vendite di case esistenti, il superindice e il Philly Fed.

Gli investitori continuano a guardare alla pubblicazione di un’ondata di utili trimestrali: in calendario i risultati di At&t e di Philip Morris.

I mercati americani tengono d’occhio anche gli sviluppi dall’altra parte dell’oceano. In Europa le due questioni calde del momento sono la decisione di Moody’s di tagliare il rating sul debito della Spagna, e i rumor sul possibile ampliamento del Fondo Salva-stati.

Il nervosismo e’ destinato a rimanere molto alto, con gli investitoi che continuano ad aspettare di ricevere segnali di un progresso della crisi del debito sovrano. Ma le divisioni tra le autorita’ dei vari stati membri sembrano ancora difficilmente sormontabili. Secondo gli stragegist il mercato fa fatica a trovare una direzione ben precisa. Gli operatori hanno paura di prendere posizioni rischiose in vista del summit di questo fine settimana a Bruxelles.

Guardando al fronte valutario, l’euro torna a perdere nei confronti del dollaro, scendendo dello 0,19% a quota $1,3732. In ribasso anche il rapporto euro/franco svizzero, che scende più dell’1%, mentre l’euro/yen è in flessione dello 0,10%, a JPY 105,5935.

Sul fronte delle commodities, i futures sul petrolio scendono dello 0,51%, a quota $85,67 al barile, mentre le quotazioni dell’oro sono in flessione dell’1,6%, a $1.620,70 l’oncia.

Intanto alle 15.00 ora italiana (9.00 di New York) i futures con consegna dicembre sullo S&P500 salgono di 5,5 punti (+0,46%), a quota 1.212,10 punti.

I futures sul Nasdaq avanzano di 7,25 punti (+0,25%), a 2.325,25.

I futures sul Dow Jones crescono di 46 punti (+0,39%), a 11.490.

Rendimenti dei Treasury a 10 anni in rialzo al 2,163%.