Franceschini: “Imu non sarà abolita”. Governo già finito?

30 Aprile 2013, di Redazione Wall Street Italia

“L’Imu non verra’ tolta, ci sara’ una proroga per la rata di giugno. Avremo quindi un problema di cassa per i comuni e ci sara’ anche la questione di evitare l’aumento dell’Iva nell’estate 2013. Ci siamo appena insediati, ma la prossima settimana vareremo un provvedimento apposito. E’ comunque nostra intenzione evitare decreti legge omnibus”.

Lo afferma il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, che ieri ha avuto una riunione di Governo con il Presidente del Consiglio Letta e con il ministro dell’Economia Saccomanni.

Franceschini, conversando con i giornalisti al Senato, rende noto che “il primo provvedimento del Governo sara’ l’approvazione del Def, accompagnato da una risoluzione che prevedra’ modifiche in base alle nuove risoluzioni programmatiche”.

Quanti detto da Franceschini sull’Imu ha inevitabilmente sollevato delle polemiche. “Le parole del ministro Franceschini non le possiamo condividere e chiediamo al presidente del Consiglio Letta che chiarisca le intenzioni del governo in sede di replica al Senato prima del voto di fiducia”, dichiara il senatore Pdl Altero Matteoli con riferimento alle affermazioni del ministro Franceschini secondo il quale ‘l’Imu
non verra’ tolta ma ci sara’ una proroga della rata di giugno’.

Delrio: Imu sospesa con impegno di alleggerirla
“L’Imu verra’ sospesa per la rata di giugno con l’impegno ad alleggerirla soprattutto per i meno abbienti”. Cosi’ il ministro Graziano Del Rio. “Il lavoro sara’ fatto con il Parlamento, non possiamo sapere il punto di approdo”. Rispetto alla rimodulazione dell’Imu, spiega, “c’e’ un problema di liquidita’ di Comuni che affronteremo”.