Flat tax: non sarà solo propaganda?

5 Febbraio 2018, di Francesco Melillo

Flat tax diffusa in passato in alcuni paesi dell’est e nei paradisi fiscali

Non risultano vantaggi ai cittadini dalla storia, tranne rari casi, ma vantaggi per imprese e Stato si.

Probabilmente si è trattato di gestioni poco chiare da parte degli Stati stessi, ma non sta a noi giudicare.

Le modalità di utilizzo quindi diventano cruciali.

La flat tax per le imprese è stata recentemente introdotta da Donald Trump negli Stati Uniti, non senza contestazioni.

Silvio Berlusconi e ha proposto la flat tax per l’Italia nel caso la sua coalizione vincesse la competizione elettorale del 4 marzo.

Il sostegno economico necessario in fase di avvio della flat tax, secondo Berlusconi, si troverebbe nella eliminazione (o limitazione) delle detrazioni fiscali, con la chiusura dei contenziosi e delle pendenze tributarie, e spera nella induzione alla riduzione dell’evasione fiscale, non più necessaria in presenza di sconti sostenuti nella tassazione. Per l’economista della Bocconi Roberto Perotti servono 150 miliardi di euro per finanziarla.

I soli casi in cui la flat tax in Italia è stata introdotta è relativa alle rendite finanziarie (26%) e la cedolare secca sugli affitti. Il problema anche in questi casi sono le patrimoniali collegate a questi due tipi di investimenti che rendono poco attraenti questi tipi di approcci. Chiaramente le patrimoniali sono cosa diversa dalla flat tax, ma in Italia in questi casi è stato così, pertanto non c’è stato nessun vantaggio nell’utilizzo per i contribuenti. Diverso sarebbe se venisse applicata senza questi trucchi.

La tassazione italiana è notoriamente insostenibile e poco attraente, pertanto a prescindere dall’esito elettorale occorrerà intervenire.

Ulteriori approfondimenti sul tema sono disponibili sul blog dell’autore: BuyMarket – Finanza.


Questo scritto è redatto a solo scopo informativo. Può essere modificato in qualsiasi momento. NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.