Fitch: “Usa non rischiano più di perdere tripla AAA”

28 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Gli Stati Uniti non rischiano più di perdere la “Aaa”, la valutazione massima, dopo che la Camera ha approvato la misura per sospendere fino a maggio il tetto del debito e il Senato ha fatto sapere che procederà al più presto al via libera della legge, scongiurando per il momento il rischio di default del Paese. Lo ha fatto sapere l’agenzia Fitch Ratings, che in precedenza aveva minacciato un downgrade nel caso in cui non si fosse agito in modo rapido e tempestivo per trovare una soluzione di un braccio di ferro con conseguenze potenzialmente disastrose per gli Stati Uniti.

“Senza la distrazione di una crisi di finanziamenti nel breve periodo, il Governo, il Congresso e l’amministrazione hanno modo di concentrarsi sulle scelte fiscali necesarie per mettere i conti su una via sostenibile nel medio-lungo termine”, si legge nella nota dell’agenzia di rating.

Per l’agenzia un accordo credibile di medio termine sulla riduzione del deficit porterà alla conferma della “Aaa” e alla revisione al rialzo dell’outlook da “negativo” a “stabile”.

Tuttavia, in assenza di un piano di questo genere, “l’outlook negativo si tradurrebbe probabilmente in un downgrade nel corso del 2013”. (TMNEWS)