FinTech: formazione e professione per preparare il futuro

17 Luglio 2020, di Redazione Wall Street Italia

“Siate affamati, siate folli”. Un discorso, quello di Steve Jobs agli studenti della Stanford University nel giugno del 2005, che è considerato un po’ il testamento del fondatore di Apple. Solo quattro parole che riassumono il pensiero di Jobs. Forse, il consiglio principale che emerge è quello di non fermarsi mai, in nessun ambito: né scolastico, né lavorativo perché la formazione rappresenta un pilastro fondamentale per un futuro professionista che mostra così uno sguardo sempre rivolto al cambiamento. L’evoluzione e l’innovazione tecnologica stanno, infatti, giocando un ruolo cruciale e stanno plasmando anche il mercato del lavoro, determinando di fatto un incremento nella ricerca dei cosiddetti profili Stem, ovvero quelli in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Secondo una recente indagine di Deloitte condotta in collaborazione con SWG e grazie al contributo di Monitor Deloitte, a questa crescita spesso non corrisponde, però, un incremento dell’offerta di risorse con un background di carattere scientifico e informatico: circa un’azienda su quattro (23%) non è riuscita a trovare questi profili quando necessari.

 

Nuove tecnologie, professioni finance: la relazione si intensifica. Ultimato il percorso universitario, la scelta di un master può fare la differenza per chi non ha ancora imboccato la strada lavorativa e assume ancora più importanza nell’era dell’innovazione. In particolare, negli ultimi anni si è rafforzato il legame tra nuove tecnologie e professioni del mondo finance: da qui è nata l’esigenza di creare dei corsi di formazione ad hoc, come Master executive in Corporate Finance, Fintech & Project Management organizzato dalla business school Masterandskills. L’obiettivo di questo master è quello portare sul mercato dei professionisti del settore, offrendo metodologie e strumenti operativi. Un tratto distintivo è la conoscenza delle dinamiche aziendali e societarie grazie a una continua e marcata collaborazione con le realtà imprenditoriali che operano in contesti internazionali. Grazie allo stretto rapporto con il mondo societario e ai puntuali feedback sui bisogni professionali delle aziende è stato strutturato il master. Un master che affronta anche tutte le tematiche legate alla sfera tecnologica.

 

Una full immersion di Corporate Finance e di FinTech concentrata in tre giornate. Ancora una volta Deloitte Consulting Team prende parte in maniera attiva al mondo della formazione, partecipando nel ruolo di professori a questo master con un modulo sviluppato in tre giornate. Dal bilancio bancario all’analisi della performance di impresa per poi affrontare i fondamentali della blockchain e fornire una overview sul mondo FinTech: questi i principali temi trattati nel corso delle lezioni.