Fintech, al via il risiko nel frammentato mondo high tech

27 Maggio 2021, di Massimiliano Volpe

La recente acquisizione della FinTech Oval da parte del fondo di private equity svizzero Guru Capital ha riportato in luce l’intensa attività di fusioni e acquisizioni che sta caratterizzato il mondo della tecnologia finanziaria. Nei primi tre mesi dell’anno il numero di operazioni di m&a del settore sostenute da venture capital ha raggiunto nuovi massimi (67), come anche le Ipo (11) secondo la ricerca “State Of FinTech Q1’21 Report: Investment & Sector Trends To Watch” realizzata da CB Insights. Alcune di queste operazioni sono state avviate anche grazie alle Spac come nel caso di Bakkt, SoFi, MoneyLion ed eToro.

Scorrendo le cronache finanziarie degli ultimi mesi ci si può rendere conto che alcuni leader del FinTech hanno fatto ricorso all’m&a per aggiungere capacità ed estendere o difendere il proprio vantaggio mentre nei mercati più competitivi si sono viste alcune fusioni volte ad aumentare la portata e le sinergie delle società coinvolte.

Nelle operazioni di aggregazione si è riscontrato un interesse crescente anche da parte dei colossi del web come Amazon, Facebook, Google, Apple, Microsoft e delle banche tradizionali, in un mercato generalmente dominato dagli operatori di venture capital. Una scelta dettata dalla necessità degli istituti di credito tradizionali di trovare nuove fonti di ricavi, visto il lungo contesto di tassi negativi, e di accelerare la fase di trasformazione digitale.

Vista la frammentazione delle società FinTech, ancora relativamente elevata, secondo numerosi osservatori sarà possibile assistere nel corso dei prossimi mesi a un ulteriore consolidamento del settore, in particolare in Europa.
Ma non solo. La fase di aggregazione sarà guidata dalle nuove abitudini legate alla pandemia. Negli ultimi 18 mesi gli intermediari finanziari sono stati costretti dalle circostanze a fare rapidi cambiamenti e a spostare la loro attività soprattutto online. Molti risparmiatori si sono rivolti a operatori del mondo fintech, in quanto spesso i tradizionali istituti finanziari non hanno le capacità informatiche necessarie per supportare con efficienza e dinamicità il cambiamento.

Cresce anche la raccolta di nuovi capitali

Il crescente interesse per il mondo FinTech è dimostrato anche dal fatto che, sempre nei primi mesi dell’anno, l’attività di finanziamento per questo settore ha registrato un record di raccolta di nuovi capitali a 22,8 miliardi di dollari, per un totale di 614 operazioni, praticamente raddoppiato rispetto all’analogo periodo del 2020.
In media ogni operazione ha registrato una raccolta di 37 milioni di dollari e per 57 operazioni l’ammontare raccolto supera addirittura i 100 milioni di dollari. Tra le singole società spicca negli Stati Uniti  l’App Robinhood (consente di fare trading online senza commissioni) che ha raccolto in due tranche 3,4 miliardi di dollari.

Tra le aree geografiche più dinamiche c’è l’Europa che ha superato l’Asia con una raccolta in crescita del 180% rispetto a quella messa a segno nel 2020, grazie soprattutto ad alcune grandi operazioni. Tra i settori fintech più dinamici sul fronte della raccolta di nuove risorse finanziarie spicca quello relativo ai pagamenti digitali dove si sono registrate 11 operazioni che hanno permesso di raccogliere 6 miliardi di dollari, seguito dal wealth management dove sono stati rastrellati 5,4 miliardi di dollari grazie anche a 8 mega operazioni di importo superiore ai 100 milioni di dollari.
Tra le operazioni che hanno coinvolto l’Italia spicca quella di Casavo che nella prima parte dell’anno ha raccolto un finanziamento di 187,6 milioni (in debito) e 59,6 milioni sotto forma di equity. Queste nuove risorse portano la raccolta totale della piattaforma specializzata nel settore immobiliare a 385 milioni di euro, tra capitale e debito. Si tratta del più grande investimento nella storia delle startup italiane.

FinTech Journeys Around the World

La crescita dell’ecosistema Fintech non solo in Europa ma anche nel resto del mondo, sarà il tema principale dell’evento Post fintech talks – Journeys around the world, che si svolgerà venerdì 28 maggio dalle 15.30 in diretta streaming. Per partecipare: https://cloud.marcom.deloitte.it/fintechjourneysaroundtheworld