Fineco: 2019 in crescita, miglior risultato di sempre

11 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

Non sono bastati i risultati in netta accelerazione sotto il profilo dei ricavi, degli utili e della raccolta per evitare una brusca frenata per il titolo Fineco Bank. Nei 12 mesi del 2019 l’utile rettificato si è attestato 268,8 milioni, in rialzo del 10%: “il miglior risultato di sempre”, ha commentato l’ad, Alessandro Foti.

Le azioni Fineco cedono al momento il

Fineco, utili e ricavi in crescita nel 2019

 

Fineco Bank ha concluso il 2019 portando a casa un utile netto di 288,4 milioni e un utile netto rettificato per le poste non ricorrenti di 268,8 milioni, in rialzo del 10% rispetto al 2018. I ricavi sono stati altresì crescenti, con un incremento del 4,7% a 657,8 milioni; così come il risultato di gestione, patia 408,2 milioni (+6,2%).

I costi operativi, sono cresciuti del 2,2% a 249,6 milioni, con un rapporto coste/income in calo dello 0,9 punti al 37,9%. Sono aumentate soprattutto le spese per il personale, con un incremento del 6,1% a 90,2 milioni dovute anche all’aumento dei dipendenti da 1170 a 1225.

Positivi anche i dati sulla raccolta. Il saldo della raccolta gestita ha visto un segno più da 40,5 miliardi, in rialzo del 21% sull’anno, mentre la raccolta amministrata ha aggiunto 15,3 miliardi (+11,2%). Il saldo della raccolta diretta è risultato, infine, pari a 25,6 miliardi (16,0%) grazie alla continua crescita della base di nuovi clienti e dei depositi “transazionali”.

“I risultati 2019 segnano un punto fondamentale nella storia di Fineco, confermando nei numeri e nei fatti la massima sostenibilità e qualità del nostro modello di business”, ha commentato l’ad e dg di Fineco Bank, Alessandro Foti, che ha definito quello del 2019 come “il miglior risultato di sempre”.

“Il nuovo anno”, ha proseguito, “si è aperto con ottime prospettive anche sul fronte della raccolta, grazie a un processo di trasformazione della liquidità della clientela verso forme di risparmio più efficienti. Continueremo a investire nello sviluppo delle tecnologie e di nuove piattaforme, nel miglioramento ulteriore della customer experience dei nostri clienti e della produttività della Rete, con la massima attenzione al ruolo chiave svolto dalla consulenza specializzata”.

I dati Fineco relativi al quarto trimestre 2019

 

Nel quarto trimestre i ricavi di Fineco si sono attestati a 168,8 milioni, in crescita del 2,0% rispetto al quarto precedente e del 3,3% sull’anno.
Il margine di interesse è stato di 69,7 milioni, stabile rispetto al trimestre precedente e in lieve flessione rispetto allo stesso trimestre del 2018 “principalmente per via del calo dei tassi base”.
Le commissioni nette hanno toccato quota 82,3 milioni, in flessione del 2,3% rispetto al trimestre precedente “principalmente per l’effetto stagionale dovuto al pagamento degli incentivi alla Rete di consulenti finanziari”. L’utile netto si è attestato a 70,7 milioni, in rialzo del 16,3% sul trimestre e del 7,8% sull’anno.