Finanza decentralizzata: definizione, elementi chiave

5 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Da sempre gli intermediari hanno avuto un ruolo chiave nell’esecuzione delle transazioni finanziarie. Questo perché organizzazioni ed individui hanno la necessità di affidarsi ad autorità riconosciute per gli scambi di valore.

Un discorso che vale sempre oggi, anche se l’evoluzione tecnologica ha determinato una prima revisione dei modelli di business degli istituti finanziari finora conosciuti, favorendo così l’avvento di quella che si chiama “Finanza Decentralizzata”.

Che cosa è la finanza decentralizzata

Per Finanza decentralizzata o Decentralized Finance (Defi) si intende l’ecosistema di servizi finanziari caratterizzati dalla riduzione, o eliminazione, del ruolo degli intermediari finanziari e da un’erogazione decentralizzata attraverso tecnologie abilitanti quali per esempio Blockchain e Distributed Ledger.

Le piattaforme DeFi consentono alle persone di prestare o prendere in prestito fondi da altri, speculare sui movimenti dei prezzi su varie attività utilizzando derivati, scambiare criptovaluta, assicurarsi contro i rischi e guadagnare interessi in un conto di risparmio.

Sulla spinta di questo fenomeno, i maggiori istituti finanziari si stanno unendo in associazioni e consorzi per lo sviluppo di nuovi servizi capaci di trarre beneficio dalle possibilità offerte dalle nuove tecnologie.

Elementi Chiave

Come ribevano gli analisti di Osservatori.net, alla base della finanza decentralizzata si possono identificare due elementi fondamentali, presenti a diversi livelli: la decentralizzazione e la disintermediazione.

1) Decentralizzazione si osserva su tre dimensioni che possono avere diversi livelli di intensità e combinazione:

Governance – le decisioni relative alla fornitura, alle caratteristiche e all’evoluzione del servizio vengono prese dalla comunità di utenti dello stesso;

Rischio – le differenti tipologie di rischio associate ai servizi finanziari utilizzati vengono assunte dall’utente stesso senza alcuna garanzia da parte del provider;

Gestione dei dati – i dati finanziari sono presenti in più copie su diversi server non di proprietà del provider e accessibili a tutti.

2) Disintermediazione

Gli intermediari finanziari con modelli di business incentrati sulle commissioni tendono a rendere le transazioni meno efficienti in settori in cui la spinta verso la riduzione dei costi risulta forte e continua. 

I servizi di Finanza Decentralizzata determinano la riduzione, o eliminazione, di alcuni, o tutti, gli intermediari di un servizio, consentendo agli utenti di interfacciarsi in modo diretto tra loro.