FINANCIAL TIMES: PERCHE’ AIRONE E’ FAVORITA

31 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 31 mag – “AirOne ha promesso che non venderà azioni di Alitalia a nessuna importante compagnia straniera nel caso in cui si aggiudicasse la gara per l’acquisto dell’indebitata compagnia aerea”: lo sottolinea il Financial Times in un articolo nel quale fa il punto sulla gara per il controllo della compagnia di bandiera dopo l’ uscita di scena di Tpg-Matlin-Mediobanca. “La promessa – evidenzia il quotidiano della City londinese – è contenuta in un documento che stabilisce le linee guida della strategia di AirOne per rivitalizzare Alitalia, attraverso la privatizzazione che il governo spera di poter concludere nei prossimi mesi”. “AirOne – aggiunge il Ft – è vista da molti come la favorita, visto che può contare sull’ appoggio finanziario di Intesa SanPaolo e il supporto politico dei Democratici di Sinistra, il più grande partito della coalizione di governo in Italia”. “Un ulteriore punto a favore di AirOne – aggiunge il quotidiano finanziario -, sarebbe proprio la promessa di preservare l’italianità della compagnia, uno dei requisiti stabiliti dal governo per la vendita di Alitalia. L’altro consorzio è formato da Aeroflot, compagnia aerea russa controllata dallo Stato, e la sua alleata Unicredit, la più grande banca italiana. Ma la vendita di una compagnia controllata dallo Stato in Italia ad una controllata dallo Stato in Russia, potrebbe lasciare perplessi gli investitori, che sono invece alla ricerca di una privatizzazione autentica”. “Ancora sul fronte AirOne invece – aggiunge il Financial Times -, non e’ chiaro se la compagnia aerea, che ha incrementato la sua quota di mercato domestico attestandosi al 33 per cento, voglia fondersi con Alitalia, la cui quota di mercato domestico è invece scesa al 44 per cento, oppure mantenere le due società distinte”.