Filiali banche: in futuro simili agli Apple Store

30 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Le lunghe file e attese alle banche potrebbero, tra qualche anno, diventare un ricordo.

Immaginatevi di entrare in un locale, con molti display illuminati, tecnologia all’avanguardia, un mix di clienti e dipendenti tutti molto socievoli, insomma come in un negozio della Apple. Ecco, questo sarà il nuovo tipo di filiale che potreste trovare sotto casa.

Piano piano si stiano trasformando e divenendo sempre più moderne con caratteristiche simili agli Apple Store, nella speranza di offrire ai propri clienti un’esperienza piacevole, con sempre meno interazione umana e una marea di touchscreen per poter svolgere facilmente i propri compiti.

Alcune banche in giro per il mondo, già da alcuni anni, lo stanno facendo. È il caso di una filiale a Singapore, che dal 2008 ha deciso di sostituire i tipici banchi con dei touchscreen, con il risultato che è divenuto tutto molto più efficiente.

Simile ad un Apple Store quindi e non era una coincidenza. City infatti, la banca in questione, aveva chiesto aiuto alla società Eight, Inc. che in passato ha aiutato la Apple nella loro strategia di merketing e nel design.

Resta il fatto che anche se le banche riescono a divenire più rivoluzionarie e innovative, su un punto non potranno essere simili ai negozi di Cupertino: l’interazione con il cliente. Il servizio face to face che ti aiuta nelle scelte e ti spiega come funzionano i prodotti, non potrà esistere con le banche.

Dan Marks, a capo della First Tennessee Banck ha dichiarato: “Come accade molte volte in altri settori, quando si inseriscono le caratteristiche tipiche di un altro brand, in questo caso la Apple, in altre categorie, i risultati possono essere disastrosi. Tuttavia si può prendere ispirazione dalla Apple e dal suo design, basta capire i veri bisogni dei clienti e il tipo di ambiente che vorrebbero avere attorno a loro”