FIAT: ANCHE NEL SUO FUTURO UN B2B IN RETE

29 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’amministratore delegato di Fiat Auto Roberto testore ha dichiarato oggi a Ginevra, a margine del Salone dell’auto, che il Lingotto ha allo studio un progetto B2B (business to business).

Si tratterebbe di mettersi sulla scia delle tre big Gm, Ford, DaimlerChrysler, ma a questo riguardo Testore non ha aggiunto altro.

L’ad di Fiat Auto si è limitato a riconoscere che l’accordo fra le tre è ”molto importante, è la strada del futuro; Internet cambierà il modo di acquistare ed essere organizzati più che il modo di vendere le auto. Stiamo lavorando molto in particolare su un progetto business to business”.

Impossibile per ora sapere se Fiat intenda guardare oltre oceano per unirsi alle tre grandi di Detroit, o se sia possibile una piattaforma europea o ancora se sia in campo un progetto solo per Fiat Auto.