Ferrari si separa da FCA: sbarcherà a Piazza Affari il 4 gennaio

23 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Sempre più vicina la separazione tra FCA e la Ferrari, una separazione che si realizzerà attraverso una serie di operazioni  “che si prevede abbiano effetto tra il 1 e il 3 gennaio prossimo”. A renderlo noto la stessa Fiat Chrysler guidata da Sergio Marchionne.

L’attuale partecipazione di FCA in Ferrari pari a circa l’80% sarà distribuita ai possessori di azioni e obbligazioni a conversione obbligatoria, mentre le azioni ordinarie di Ferrari saranno ancora negoziate al Nyse, il New York Stock Exchange (dove vengono al momento già scambiate) e al MTA ( mercato telematico azionario) di Piazza Affari, dal 4 gennaio.

“Pertanto l’ultima data in cui le azioni ordinarie FCA acquistate includeranno il diritto a ricevere azioni Ferrari nell’ambito della separazione sarà il 30 dicembre 2015 (per le operazioni sull’Mta) oppure il 31 dicembre 2015 (per le operazioni sul Nyse), ultimo giorno di negoziazione del 2015″.

Anche sull’MTA le azioni ordinarie della casa di Maranello verranno negoziate con il simbolo ticker Race .

FCA rende noto che nell’ambito della divisione gli azionisti riceveranno un’azione ordinaria Ferrari ogni 10 azioni ordinarie Fca, insieme ad un’azione di voto speciale Ferrari ogni 10 azioni a voto speciale Fca che sono detenute. Riceveranno inoltre 0,77369 azioni ordinarie Ferrari per ogni Mcs unit detenuta alla data del 5 gennaio.

Niente assegnazione di frazioni di azioni Ferrari e i diritti frazionari verranno aggregati o venduti sul mercato dagli intermediari per conto dei titolari oppure dal transfer agent per azioni Ferrari. Il ricavato netto poi sarà distribuito in contanti ai vari azionisti Fca a ai possessori di Mcs che avrebbero diritto a ricevere una frazione di azioni Ferrari. Inoltre i possessori di azioni Fca per ogni azioni posseduta al 5 gennaio 2016 riceveranno un pagamento in contanti pari a 0,01 euro che sarà accreditato, al netto delle ritenute fiscali, il 13 gennaio.

Alla borsa di New York il titolo Ferrari è + 0,6% a 47,7 dollari; da segnalare che le azioni erano state collocate al prezzo di 52 dollari.