FBI INDAGA SU UN BROKER DI LEHMAN BROTHERS

23 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

In calo il titolo della banca d’affari Lehman Brothers (LEH – Nyse) dopo la notizia, riportata dal Wall Street Journal, che l’FBI starebbe investigando su un broker del gruppo per una truffa che gli avrebbe fatto intascare ben $10 milioni.

Le autorita’ federali stanno indagando per verificare come il broker Frank Gruttadauria – tra l’altro scomparso dall’11 gennaio, 2002 dopo aver inviato una nota all’FBI in cui descriveva la sua attivita’ illecita – abbia sottratto con l’inganno i soldi ad un gruppo di clienti ricchi nell’arco di 15 anni, falsificando i documenti.

William Ahearn, un portavoce di Lehman, ha dichiarato che il gruppo finanziario “sta lavorando a stretto contatto con l’FBI e le autorita’ locali per risolvere il caso”.

Lehman ha inoltre dichiarato di aver riferito il caso alla SEC (Securities and Exchange Commission, la Consob americana) e al National Association of Securities Dealers. Lehman ha poi aggiunto che prima di essere contattata dall’FBI, non era a conoscenza dell’attivita’ illecita del broker.