Europee, Salvini: “Banchieri e burocrati hanno reso l’Europa un incubo”

8 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

L’Unione europea ha tradito i suoi principi fondamentali e fa di più per ostacolare i suoi cittadini piuttosto che per aiutarli. Da qui il leader della Lega Matteo Salvini ha lanciato un nuovo movimento in corsa alle prossime europee con l’intento di salvare l’Europa.

Quelli che stanno distruggendo il sogno europeo sono  i burocrati e i banchieri.

Così il vicepremier italiano nel corso di un congegno organizzato in un hotel di lusso a Milano in cui è stato lanciato il manifesto sovranista “Verso l’Europa del Buonsenso”  e lo slogan “I popoli rialzano la testa”. Tra gli ospiti, il tedesco Jorg Meuthen (Afd), il finlandese Olli Kotro (Finn Party), il danese Andres Vistisen (Dansk Folkeparti).

Non ci sono nostalgici estremisti, gli unici nostalgici sono a Bruxelles oggi (…) Comincio il sogno europeo dal trattato di Maastricht, che parlava di piena occupazione. Se l’UE si basa solo su affari e finanza, non è un sogno ma un incubo.

Così Salvini che ha esposto parte della sua visione per il futuro dell’UE, con maggior protezionismo e meno aperture all‘immigrazione.

L’UE ha delegato il commercio all’OMC, un’altra organizzazione internazionale che dialoga direttamente con Bruxelles. Dobbiamo dire la nostra sugli accordi commerciali, sulle politiche industriali e sugli accordi multilaterali (…) Vogliamo cambiare radicalmente questa Europa, col buonsenso e la concretezza che stiamo dimostrando al governo in Italia. Tutti gli storici alleati al Parlamento europeo mi hanno dato l’onore di appellarmi alle altre forze politiche che condividono la nostra visione e un comune obiettivo: un’Europa che metta al primo posto i popoli e non burocrati, banchieri, buonisti o barconi”.

E il collega di governo? La stampa oggi riporta il Movimento Cinque Stelle sarebbe pronto ad entrare nel Partito Popolare europeo, considerato fino a ieri l’artefice della deriva dell’austerity nell’Unione Europea, come scrive La Stampa.