Europee, dove andrà l’euro dopo le elezioni

26 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

Le elezioni europee modificheranno il corso dell’euro? È la domanda in circolazione in queste ore tra gli esperti di cambi, mentre cresce l’attesa per l’appuntamento elettorale di domenica 26 maggio, quando gli europei verranno chiamati a rinnovare i membri del Parlamento europeo .

Sotto il riflettore dei mercati, c’è soprattutto il caso italiano, alla luce delle recenti  dichiarazioni di Matteo Salvini sulla violazione del tetto del deficit.

Secondo gli economisti di Citi, citati in un articolo del Financial Times, le consultazioni europee probabilmente determineranno nuovi equilibri di potere all’interno della coalizione di governo italiano. Qualora il risultato dovesse favorire i rappresentanti della destra, non sono escluse nuove elezioni.

“L’esito delle elezioni del Parlamento europeo influenzerà probabilmente il corso della politica italiana. Non è escluso che la Lega incoraggi Salvini a far precipitare il paese in una crisi nel governo”, ha detto Marc Chandler, strategist di Bannockburn Global Forex.

Gli analisti sostengono che la minaccia di ulteriori sconvolgimenti nella politica italiana, unita all’ansia per la Brexit e alla crescita cinese spingerà l’euro a un passo indietro.

Deutsche Bank, ad esempio, ha tagliato le sue previsioni per la moneta unica, che dovrebbe raggiungere quota 1,13 dollari entro la fine del 2019, in calo rispetto ai 1,25 dollari stimati in precedenza e contro $ 1,12 attuali.