Europa, prossimi rischi verranno dalla Francia

14 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

PERUGIA (WSI) – ”Il prossimo problema d’Europa dal punto di vista economico sara’ la Francia, perche’ Hollande non sta facendo niente, e’ immobile”. Lo ha detto Alberto Alesina, docente di Economia Politica ad Harvard. Nella disamina economica proposta durante l’intervista, nonche’ sui modi per uscire dalla crisi, Alesina ha sostenuto la necessita’ di piani di politica economica ”credibili” con riforme strutturali e governi ”stabili”, condizioni, ha detto, verificatesi in Germania, meno visibili, al momento in Italia.

”Aumentare l’Iva, come qualunque altra tassa, sarebbe estremamente dannoso”, ha aggiunto Alesina, intervistato da Giuseppe de Filippi durante il Meeting annuale di Confesercenti a Perugia. ”L’Imu e’ una tassa tra le meno discorsive – ha aggiunto – non scoraggia il lavoro, ma tutto cio’ – ha spiegato – si inserisce in una questione fiscale grave in Italia che ha un effetto forte sulla competitivita’ e spinge all’evasione”. Un quadro, per Alesina, nel quale ”il debito del 3% e’ divenuto simbolo della virtuosita’ italiana verso l’Europa ma – ha sottolineato – sarebbe piu’ importante fare riforme strutturali”. (ASCA)