Eni esce da South Stream, cederà 20% a Gazprom

30 Dicembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Eni cede la partecipazione che detiene in South Stream a Gazprom. Il cane a sei zampe ha raggiunto un accordo per vendere al colosso energetico russo il 20% di South Stream Transport Bv.

Eni recupererà di conseguenza il capitale investito ad oggi nel progetto, “calcolato coerentemente con gli accordi esistenti”.

Prima dell’accordo, South Stream era partecipata da Gazprom al 50%, da Eni al 20% e da Wintershall ed Edf con il 15% ciascuna. La società era stata istituita per realizzare la sezione offshore del gasdotto South Stream.

Non sono stati resi noti i dettagli finanziari dell’operazione.