Engagement e dialogo più efficaci rispetto all’esclusione e alla cessione di posizioni

8 Aprile 2021, di Redazione

Cresce in modo significativo il numero di asset manager che implementano i criteri ESG (ambientali, sociali e di governance) nei propri processi di investimento. In parallelo aumenta la consapevolezza che occorre integrare i principi alla base delle considerazioni ESG in un contesto di investimento capace di promuovere il cambiamento positivo.

METTERE IN RISALTO GLI ASPETTI A LIVELLO ESG

“L’engagement è una parte importante del nostro processo d’investimento e risulta particolarmente efficace nel mettere in risalto le criticità a livello ESG. Non vendiamo né escludiamo in modo automatico una società dal portafoglio solo perché identifica una serie di rischi ESG. Guardare al futuro e non al passato ci aiuta a comprendere meglio i rischi ESG e, aspetto ancora più cruciale, consente di identificare le opportunità” sottolinea John Surplice, European Equities Fund Manager di Invesco.

ESGINTEL, SISTEMA PROPRIETARIO DI INVESCO

Le opportunità risultano infatti piuttosto ardue da valutare e per individuarle non basta affidarsi alle informazioni messe a disposizione dalle agenzie che assegnano i rating ESG. “Per questo motivo facciamo affidamento sulle nostre conoscenze, nonché sulle pertinenti analisi del nostro team ESG globale e di ESGintel (sistema di rating proprietario ESG), per costituire una base di partenza per ulteriori ricerche” riferisce il fund manager di Invesco, che parte dal presupposto che il valore aggiunto reale che può essere offerto in qualità di investitori attivi sul lungo periodo riguarda proprio il livello della qualità di engagement con le società.

L’ANNO SCORSO 215 RIUNIONI CON SOCIETA’ E 32 INCONTRI DEDICATI

“Il contatto con i consigli di amministrazione e con gli alti dirigenti ci consente di esercitare,  tramite l’esercizio del voto per delega, la nostra influenza partecipando alle assemblee generali annuali. Al contempo, costruiamo le nostre opinioni su un ampio ventaglio di aspetti, in particolare quando i soli dati non permettono di farsi un’opinione precisa sull’azienda. L’anno scorso, il team Invesco European Equities ha partecipato a 215 riunioni con le società in cui sono stati discussi temi ESG e ad altri 32 incontri dedicati unicamente a questioni ambientali, sociali e di governance” rivela Surplice.

ENGAGEMENT E DIALOGO

Invesco si propone di sostenere le società che esibiscono un momentum ESG in evoluzione, anziché concentrarsi unicamente sulle imprese che hanno già ultimato questo percorso. Un approccio che permette di migliorare i risultati d’investimento e compiere ulteriori passi avanti verso la realizzazione degli obiettivi essenziali in materia ambientale, sociale e di governance: l’engagement e il dialogo tendono infatti a generare risultati più efficaci rispetto all’esclusione e alla cessione di posizioni.

GENERARE SOLIDI RENDIMENTI

Per esempio Invesco ed Erste sono i due principali co-investitori che lavorano a contatto diretto con una società austriaca del settore energetico per guidarla verso gli obiettivi chiave del gruppo nell’ambito dell’iniziativa Climate Action 100+. Il team ESG di Invesco ha adottato un approccio proattivo per garantire che la strategia in materia climatica continuasse a evolvere in futuro, e, nel terzo trimestre 2020, ha fornito alla società un feedback dettagliato sulla prima relazione sul lobbying. Ha inoltre partecipato a due proficui incontri di engagement durante i quali ha avuto modo di chiedere chiarimenti e anche di indicare le evoluzioni in materia ESG auspicate da Invesco. “In molte occasioni, anticipare adeguatamente i cambiamenti positivi e il margine di allineamento tra le percezioni di mercato e la realtà permette di generare solidi rendimenti” conclude l’European Equities Fund Manager di Invesco.

 

Scopri di più su: invesco.it/insiemeversoilfuturo

 

 

Informazioni importanti

Ogni investimento comporta dei rischi.
Tutte le decisioni di investimento devono essere basate solo sui documenti di offerta legale più aggiornati.
Le opinioni espresse si basano sulle attuali condizioni di mercato, possono differire da quelle di altri professionisti degli investimenti e sono soggette a modifiche senza preavviso.