Energia, ora Musk (Tesla) scommette sul boom del solare

18 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Qualche mese fa Tesla aveva annunciato la costruzione di una gigantesca fabbrica per la produzione di batterie elettriche efficienti e a basso costo per alimentare vetture non inquinanti.

Ora SolarCity (l’altra società meno nota di Elon Musk, il fondatore e leader della prima casa al mondo di auto elettriche) – riporta il Financial Times – ha annunciato che farà lo stesso per i pannelli solari.

Nello stato di New York vedrà la luce uno dei maggiori stabilimenti per la fabbricazione di pannelli solari ad alto grado di efficienza. La tecnologia utilizzata viene dall’azienda Silevo, che SolarCity ha comprato precedentemente.

“Contiamo di istallare 10 gigawatt (di pannelli ad alta efficienza) l’anno”, ha dichiarato il presidente Elon Musk durante una conferenza stampa. “Se guardate alla capacità attuale nel mondo, non siamo in grado di farcela”.

Ma non è solo una questione di offerta e domanda. Grazie al boom della produzione in Cina, i prezzi dei pannelli solari stanno scendendo negli ultimi anni.

Anche se vengono a un costo sempre più basso, i pannelli solari disponibili sul mercato attualmente non sono ancora abbastanza efficienti e i prezzi sono destinati a risalire.