Enel, fanalino di coda a Piazza affari. Gli ultimi giudizi degli analisti sul titolo

5 Ottobre 2021, di Mariangela Tessa

Il lieve rimbalzo delle ultime sedute dai minimi dell’anno non basta ad Enel per spazzare le nubi del 2021: da inizio anno, il titolo ha accumulato un calo del 20% circa, fanalino di coda del Ftse Mib. Oggi, 5 ottobre, il titolo ha aperto le contrattazioni a 6,76 euro, leggermente sopra i minimi dell’anno (6,65 euro) toccati il 30 settembre, ma nettamente al di sotto degli 8,94 euro raggiunti l’11 gennaio.

Il giudizio degli analisti

Ai livelli attuali, le azioni del gruppo sono considerate a buon mercato. Questo, almeno, è quello che si evince dagli ultimi giudizi degli analisti, che da metà settembre a oggi hanno premiato il titolo con giudizi lusinghieri. È il caso di Barclays, che considera il titolo da overweight (comprare) con un target price di 9,8 euro. Analogo il giudizio di Equita, che fissa il prezzi obiettivo a 9 euro.

Più cauti gli esperti di Berenberg (hold) con un prezzo obiettivo di 7,7 euro. Negativi invece gli esperti di Bnp Paribas, che hanno confermato underperform con un prezzo obiettivo di 6,6 euro. Analogo il target price di Jefferies che, il 18 agosto, hao emesso una raccomandazione underperform con un target processo di 6,6 euro. Tra i più positivi spicca infine Goldman Sachs, che mantiene il target price a 12,5 euro (buy).

I dividendi

Il dividendo pagato nel 2021 è stato di 0,358 euro per azione (il 70% dell’utile netto ordinario dell’anno fiscale 2020), superiore al dividendo minimo garantito previsto per il 2020 di 0,35 euro per azione. La distribuzione è avvenuta in due tranche.

La politica dei dividendi introdotta con il Piano Strategico 2021-2023 prevede, per ogni anno del piano, un dividendo per azione fisso crescente con un CAGR del 7% fino al valore di 0,43 € per azione nel 2023 (0,35 € per azione nel 2020; 0,38 € per azione nel 2021 e 0,40 € per azione nel 2022).

Buyback

Il 17 giugno 2021, il cda di Enel ha approvato l’avvio di un programma di acquisto di azioni proprie, per un numero di azioni pari a 1,62 milioni, equivalenti a circa lo 0,016% del capitale sociale di Enel. Il programma si è concluso per effetto delle operazioni di acquisto eseguite in data 21 luglio 2021.