Elezioni: Francia, Sarkozy frena Le Pen. Astensione boom al 49,8%

23 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Nel primo turno delle elezioni amministrative in Francia, vince il centrodestra, con il grande ritorno dell’ex presidente francese Nicolas Sarkozy; il Front National di Marine Le Pen si colloca al secondo posto.

“E’ una vittoria straordinaria – ha detto – oggi i francesi si sono ripresi la loro libertà. Socialisti e destra UMP? Per noi non cambia niente, non ci alleiamo con nessuno. L’uno e l’altro fanno la stessa politica, le stesse cose”.

Secondo i dati quasi definitivi del voto dipartimentale di ieri l’UMP di Sarkozy ha ottenuto il 29%, il Fn di Marine Le Pen il 25%, seguito dai socialisti con il 21,1%. Secondo il ministero degli Interni sono stati eletti al primo turno 220 candidati della destra, 56 candidati della sinistra, 8 del Front National e 6 di altre formazioni politiche.

Astensione record, ha toccato il 49,82% degli elettori.

E’ vittoria in Francia sia per il centrodestra che per l’estrema destra euroscettica, che viene data come probabile primo partito e che stravince soprattutto nel sud della Francia. Nelle città Fréjus, Hénin-Beaumont, Béziers, Perpignan, dove il candidato del Fronte finisce nettamente in testa o persino eletto al primo turno.

L’UMP – destra moderata – è in testa a Parigi e Marsiglia, nelle principali due città della Francia.

Disfatta per la sinistra di Francois Hollande.

In Spagna, il voto in Andalusia decreta l’esordio straordinario degli “indignados” di Podemos, intorno al 15% al loro esordio. Vincono i socialisti del Psoe, che governano la regione da 33 anni, e sono a un passo dalla maggioranza assoluta.