Elezioni Federali Germania: il programma di Angela Merkel

21 Settembre 2017, di Mariangela Tessa

La vittoria di Angela Merkel nella prossima tornata elettorale, che si terrà domenica prossima sembra ormai scontata. La CDU, il partito moderato di centrodestra guidato dall’attuale cancelliera Angela Merkel, dovrebbe riuscire senza difficoltà a diventare il partito di maggioranza relativa in Parlamento, mentre la SPD, il partito socialdemocratico guidato da Martin Schulz, resterà a grande distanza.

A meno di sorprese, dunque, Angela Merkel otterrà il suo quarto mandato consecutivo da cancelliera. Ma che cosa prevede il suo programma elettorale, nato sotto lo slogan è “Per una Germania in cui vivere bene e volentieri”.

Fari puntati soprattutto sul tema d’immigrazione, sicurezza e lotta al terrorismo. Su questo fronte i i cristiano-democratici promettono non solo l’assunzione di 15 mila nuovi agenti di polizia, uno scambio migliore d’informazioni fra i rispettivi organi europei ma anche un aumento delle spese per la difesa fino ad un volume pari al 2% del Pil (come già richiesto dalla Nato e dagli Stati Uniti).

Non solo. La Cancelliera ha promesso anche maggiori investimenti nello sviluppo dei Paesi del Centro e del Nord Africa. L’obiettivo è favorire la stabilizzazione delle democrazie nel mondo arabo, promuovendo allo stesso tempo piani di formazione professionale per le giovani generazioni nel Medio Oriente.

Nessun cenno invece all’introduzione di un limite massimo per il numero di profughi che possono entrare in Germania.

Sul fronte interno, primo piano al lavoro. La Cdu punta a raggiungere la piena occupazione entro il 2025 portando il tasso di disoccupazione dall’attuale 5,5%, al di sotto del 3%. Per raggiungere l’obiettivo, il partito di Angela Merkel intende attuare sgravi fiscali sulle imposte sul reddito per un totale di 15 miliardi di euro.

Resta centrale anche il tema della casa. In caso di rielezione, la Cdu ha annunciato un piano edilizio per la realizzazione di un milione e mezzo di nuovi alloggi privati il cui finanziamento verrà agevolato attraverso incentivi fiscali di 1200 euro all’anno a famiglia per ogni figlio a carico nel momento dell’acquisto del primo immobile.