El-Erian: “È l’ora di avere 30% cash in portafoglio”

29 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Il 2016 sarà l’anno della volatilità e il guru degli investimenti Mohamed El-Erian ritiene che ormai nessuna asset class sia più sicura in un contesto difficile da decifrare come quello attuale. È pertanto giunto il momento di avere quasi un terzo del proprio portafoglio investito in contanti.

Il cash è una classe di asset sottovalutata, nonché il miglior modo di sopravvivere in un anno che si preannuncia molto nervoso e altalenante per gli investitori, secondo l’ex Ceo del maggiore fondo obbligazionario al mondo, Pimco.

“Se vi rivolgete a un consulente di investimenti vi dirà che il cash è un investimento sprecato”, ha detto a CNN Money El-Erian, chief economic adviser di Allianz. “Io non la penso così”.

Se le previsioni sono queste, detenere il 25-30% del proprio patrimonio in contanti è allora il consiglio di El-Erian: “non sottovalutate il potere che offre l’avere cash in portafoglio, ti consente di avere agilità e ti dà anche una certa resistenza”.

“La risposta a un mercato molto volatile è quella di vendere tutto. Quando si vende tutto indistintamente, di solito lo si fa allo stesso tempo”.

Per gli investitori nel mercato azionario l’inizio d’anno non poteva andare peggio. L’indice allargato della Borsa Usa, lo Standard and Poor’s 500, ha perso circa l’8% in gennaio, e il Nasdaq ha fatto anche peggio. Ma quando si diffonde il panico, allo stesso tempo si presentano nuove opportunità di guadagno.

Oggi come oggi “ci sono molte opportunità sui mercati, come quella di comprare titoli di società solide a prezzi vantaggiosi“, secondo l’autore del volume appena uscito nelle librerie “The Only Game in Town”.

Fonte: CNN