Effetto Brexit su Londra: nel 2020 dimezzati nuovi posti lavoro nella finanza

18 Gennaio 2021, di Mariangela Tessa

Londra continua a perdere appeal come capitale europea della finanza. Un processo iniziato nel 2016, anno del referendum per la Brexit, e proseguito nel 2020 quando, complice e la crisi da Covid, si è assistito ad un dimezzamento dei nuovi posti di lavoro disponibili.

Effetto Brexit su Londra, in calo le offerte di lavoro

I gruppi finanziari hanno pubblicizzato 16.335 nuovi ruoli lo scorso anno, con un calo del 49% rispetto all’anno precedente, ai minimi dal 2015, secondo i dati della società Morgan McKinley.

“La Brexit da sola sarebbe stata già bastata”, ha affermato Hakan Enver, amministratore delegato di Morgan McKinley’s U.K. business. “Tuttavia, la città ha dovuto affrontare i problemi legati alla pandemia globale e il potenziale sconvolgimento del cambio di leadership negli Stati Uniti”.