“Doppia personalità” Borse: “cali da un momento all’altro”

20 Novembre 2017, di Daniele Chicca

Il mercato azionario è destinato presto a incorrere in una fase di ripiegamento: ne è convinto il guru degli investimenti Art Cashin, secondo cui gli investitori farebbero meglio a mettersi al riparo e ridurre l’esposizione alle Borse, che stanno mostrando un comportamento schizofrenico.

Non per via dei balzi di prezzo, anzi. Quelli sono stati decisamente contenuti: i rialzi sono graduali e costanti da ormai diversi anni, fino alla recente fase di timida debolezza. Ma Cashin, il direttore delle operazioni di Borsa a New York per UBS, è convinto che il mercato azionario stia dando segni di disturbo bipolare, ovvero di “doppia personalità“.

È un comportamento che potrebbe seriamente deteriorare i valori degli indici di Wall Street da un momento all’altro. I listini azionari hanno inanellato record su record nel 2017, raggiungendo nuove vette al rialzo, ma spesso l’ampiezza è stata negativa e “abbiamo assistito a un numero superiore di cali rispetto a quello dei rialzi”, ha osservato il navigato investitore in un’intervista ai media americani.

“Stiamo incominciando ad assistere al sorpasso del numero dei minimi a discapito dei massimi: il 30% dei titoli quotati sull’indice S&P 500 è in calo da inizio anno”. Si tratta di un fenomeno molto insolito, se si pensa che le Borse hanno soltanto poche settimane fa aggiornato per l’ennesima volta i massimi storici.

Le divergenze sopra citate non sono tuttavia l’unico elemento che secondo Cashin dovrebbe preoccupare gli investitori. L’esperto, presente alle Borse americane e nel floor del New York Stock Exchange ormai dal 1964, non si fida degli indicatori e dei dati statistici di mercato, come la volatilità e i volumi.

“Sono preoccupato dagli indicatori di mercato e sono molto prudente per via di quello che sta succedendo a Washington“, spiega all’emittente CNBC Cashin.

Cashin cita i rischi associati alla capacità del Congresso di implementare il controverso e ambizioso piano di riforma del fisco. Se i parlamentari non riusciranno a farcela, per Cashing la caduta delle Borse sarà pesante.

“Non è un evento che il mercato si aspetta, ma sarebbe molto negativo”. Anche se Cashin è convinto che presto si aprirà una fase ribassista, è difficile dire quanto ampia sarà la portata dei ribassi.

“È da lunghissimo tempo che non assistiamo a un calo del 3-5%. Pertanto quella sarebbe la mia prima soglia obiettivo”, ha continuato Cashin, precisando che non ha mai visto un contesto come quello attuale: “è meglio andare molto cauti”.


Borse: trader di UBS a New York Art Cashin vede bollire in pentola diversi problemi