Dopo aver monitorato gli aerei di Musk, ora tocca a quelli di Putin

4 Marzo 2022, di Valentina Magri

C’è chi pratica sport, chi legge, chi cucina, chi va al cinema, chi esce con gli amici. E poi c’è chi monitora gli aerei di Putin. Parliamo di Jack Sweeney, studente universitario 19enne originario della Florida che ha questo singolare hobby dopo avere monitorato nei mesi scorsi quelli di Elon Musk.

Tutto iniziò con Elon Musk…

Il presidente russo non è la prima vittima delle attenzioni di Sweeney: l’illustre precedente è nientepopodimeno che l’imprenditore visionario Elon Musk. Il 19enne della Florida ha infatti aperto un account Twitter, chiamato @ElonJet, che monitora i movimenti degli aerei di Musk, la durata dei suoi viaggi e perfino le spese per il carburante.

L’account al momento in cui scriviamo conta 630 follower. L’imprenditore non ha gradito così tanta attenzione e ha scritto personalmente a Sweeney: “Puoi toglierlo? È un rischio per la sicurezza”, offrendogli anche 5 mila dollari affinchè eliminasse l’account. Sweeney aveva rilanciato, chiedendo in cambio 10 volte tanto e una Tesla Model 3.

A quel punto Scott Painter, ceo della società di autonoleggio Autonomy, aveva proposto a Sweeney un piano di noleggio della durata di tre anni per una Tesla Model 3, in cambio della cancellazione dell’account. Ma Sweeney è stato irremovibile, precisando che la sua proposta di scambio era rivolta unicamente a Musk e che avrebbe voluto una Tesla di sua proprietà, non a noleggio. L’account @ElonJet tuttora è aperto e conta 630 follower.  Ma i movimenti degli aerei di Musk sono fermi al 2 febbraio scorso. Anche perché ora Sweeney coltiva una nuova ossessione: Vladimir Putin.

…per poi arrivare a Putin

La richiesta di monitorare i movimenti degli aerei del presidente russo è arrivata da numerosi follower del 19enne. Che ha risposto creando due nuovi account su Twitter dopo l’invasione russa dell’Ucraina: @RUOligarchJets e @Putinjet. Quest’ultimo traccia i movimenti dei jet di Putin e di persone a lui legate, e conta oltre 78 mila follower. Il primo account monitora gli aerei degli oligarchi russi (qui la lista completa) e attualmente vanta oltre 324 mila follower. Tra loro rientrano Roman Abramovich, che ha appena messo in vendita il club calcistico del Chelsea; Leonid Mikhelson, capo di Novatek, la maggiore società di gas naturale russa; Alisher Usmanov, uno degli uomini più ricchi della Russia secondo il Wall Street Journal. Ma come può un adolescente monitorare i loro jet?

Come tracciare gli aerei di Putin

I bot su Twitter di Sweeney si avvalgono di dati pubblicamente disponibili sugli aerei transfrontalieri. L’adolescente ha sviluppato un algoritmo nel 2020 che permette di definire dove sono localizzati gli aerei.

I dati sono pubblicati sui profili Twitter tramite un bot, abbreviativo di robot, ossia un’applicazione programmata per eseguire determinati compiti. Interpellato dalla stampa su una possibile fuga del presidente Putin dalla Russia, Sweeney ha detto: “Non credo che ora lascerà il paese”. Staremo a vedere.