Deutsche Bank ritocca al rialzo bonus banchieri, scoppia la polemica

16 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Deutsche Bank segue le orme seguite dai rivali. E dopo un anno, il 2020, positivo per i conti, ritocca al rialzo i bonus dei sui banchieri del 46% a 875 milioni di euro, percentuale che sale fino al 64% per le figure più senior.
Un aumento del 46% ha riguardato anche la remunerazione del 2020 del Ceo di Deutsche Bank Christian Sewing, che ha incassato 7,4 milioni di euro.

È quanto emerge dal suo rapporto annuale, dopo che la divisone trading ha contribuito a sostenere i profitti del gruppo, compensando l’impatto della crisi del Covid-19 sul giro d’affari.

Il gruppo ha registrato nell’intero 2020 profitti per 24 milioni di euro ed un risultato ante imposte di 1 miliardo, dopo aver perso 8,2 miliardi di dollari negli ultimi dieci anni.

Sindacati: premi “largamente sproporzionati”

Il ritocco al rialzo dei bonus non ha mancato di suscitare polemiche. In Germania che quest’anno terrà le elezioni e dove l’opinione pubblica solitamente disapprova remunerazioni elevate, il sindacato unitario Verdi ha definito i premi “largamente sproporzionati” e anche diversi politici hanno espresso critiche.

“È inadeguato rispetto ai tempi correnti che Deutsche Bank, che ha indirettamente beneficiato di bailout più volte, si conceda una festa per il coronavirus”, ha detto in un comunicato a Reuters il parlamentare tedesco Fabio De Masi.

“È amaro vedere questi compensi per i banchieri quando non ci siano soldi per il personale a bassa retribuzione dell’azienda”,  ha detto Stephan Szukalski, capo del sindacato DBV a Bloomberg. L’istituto di credito “abdica alla propria responsabilità sociale”.

Nel 2020 bonus a oltre 1,8 miliardi

Secondo quanto riporta Bloomberg, che cita persone ben informate, lo scorso anno la più grande banca tedesca ha ampliato la fetta di bonus a oltre 1,8 miliardi di euro da circa 1,5 miliardi di euro nel 2019.

La parte del leone va ai banchieri di investimento dopo che la divisione, incentrata sul trading a reddito fisso, ha avuto una performance straordinaria che ha portato il gruppo a registrare il suo primo profitto annuale in sei anni.

“Ci sono abbastanza soldi per i banchieri ma non per noi”, ha detto Tobias Heil, dipendente della DB Direkt a Bloomberg. “Questo è ingiusto.”

Secondo il rapporto annuale dell’unità, DB Direkt ha pagato ai suoi 674 dipendenti una media di 34.100 euro nel 2019. Ciò si confronta con circa 230.500 euro registrati nella banca di investimento.