Derivati, chiesta condanna 4 banche e confisca di 72 milioni

18 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Milano – Milano, 18 luglio 2012 – Il procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo ha chiesto di condannare le banche JpMorgan, Deutsche Bank, Ubs e Depfa Bank nel processo per truffa ai danni del Comune di Milano per la vicenda dei derivati sottoscritti dall’ente locale.

Al termine della sua requisitoria il magistrato ha chiesto una condanna a una sanzione pecuniaria di 1,5 milioni di euro per ciascuna banca e una confisca complessiva per i quattro istituti di credito esteri di oltre 72 milioni di euro.

Oltre alla richiesta di condanna per i quattro istituti di credito, il magistrato ha chiesto di condannare i dipendenti di Depfa Bank, Marco Santarcangelo e William Francis Marrone entrambi a una pena di 12 mesi e a una multa di mille euro ciascuno, i dipendenti di JpMorgan Antonio Creanza a una pena di 12 mesi e una multa di mille euro e Fulvio Molvetti a una pena di 8 mesi e una multa di 700 euro, i dipendenti di Ubs Gaetano Bassolino a 10 mesi e 800 euro di multa, Matteso Stassano a 10 mesi e 800 euro e Alessandro Foti a 6 mesi e 600 euro, e i dipendenti di Deutsche Bank Tommaso Zibordi e Carlo Arosio entrambi a una pena di 11 mesi e 900 euro ciascuno.

La richiesta di assoluzione, invece, riguarda i dipendenti di JpMorgan Simone Rondelli e Francesco Rossi Ferrini, l’ex direttore generale del Comune Giorgio Porta e il consulente di Palazzo Marino Mario Mauri.