Democrazia corrotta: vogliono salvare il miliardario Silvio

30 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Sembra che Berlusconi si potrebbe salvare dall’espulsione se il Senato deciderà con il voto segreto ma se entriamo in azione in queste ore possiamo impedirlo.

Il Senato non ha mai espulso nessuno nella sua storia, neppure i peggiori criminali legati alla mafia, e tutto grazie al voto segreto che permette ai senatori di salvarsi a vicenda al riparo dagli occhi degli elettori. Ma tra 24 ore il Senato potrebbe decidere di voler abolire per sempre il voto segreto, assicurando di fatto l’espulsione di Berlusconi. I leader del PD stanno balbettando senza prendere una decisione ma siamo la maggioranza nel Paese e se mostriamo loro che i cittadini vogliono che prendano questa decisione storica, possiamo fare la differenza su Berlusconi e il voto segreto.

La riunione chiave che deciderà se abolire il voto segreto ed espellere Berlusconi è domani. Clicca qui sotto per firmare la petizione e condividila con tutti. Non appena raggiungeremo le 100mila firme manifesteremo nudi fuori dal Senato durante il voto per mostrare che non abbiamo nulla da nascondere e chiedermo ai nostri politici di provare la stessa cosa:

http://www.avaaz.org/it/italy_no_secret_vote_rb/?tiPhAbb

Dopo la condanna definitiva di Berlusconi, la legge impone che il Senato lo faccia decadere. Ma sta lottando con i denti per evitare l’espulsione e ha bisogno di solo 44 traditori per salvarsi. Molti dicono che li abbia già trovati. Ma se davvero riuscirà ad evitare l’espulsione, vorrà dire che i cittadini perderanno definitivamente fiducia nel Senato e nelle istituzioni.

Non c’è niente di democratico nel voto segreto. Se Berlusconi e i suoi davvero credessero nella democrazia, sarebbero d’accordo su un voto palese, ma sanno troppo bene che hanno molte più possibilità continuando a fare trattative nei corridoi più bui. I senatori si stanno però preoccupando di essere ritenuti colpevoli nel caso Berlusconi riesca a scamparla e possiamo fare in modo che il PD faccia quello che per ora dice solo sottovoce e sostenga pubblicamente la proposta di abolire il voto segreto consentendo l’espulsione di Berlusconi. Hanno bisogno di sentire che li stiamo guardando: se ci tradiranno non ce ne scorderemo.

Il voto fondamentale è domani. Contribuiamo a scrivere la storia. Unisciti ora e invia a tutti:

http://www.avaaz.org/it/italy_no_secret_vote_rb/?tiPhAbb

Durante le scorse settimane mentre lottavamo per ottenere il primo voto in assoluto per l’espulsione di Berlusconi, una senatrice del PD ha dichiarato “Non mi era mai accaduto nella mia vita. Ma in queste settimane, e anche oggi, ho ricevuto migliaia di sms e di mail, dalla gente comune e dai giuristi, e chiedevano e chiedono tutti la stessa cosa, votare la decadenza di Silvio Berlusconi”. Ce l’abbiamo quasi fatta, facciamo quest’ultimo passo.

Con speranza e determinazione,

Ian, Luca, Ari, Emma, Alice, Maria Paz e tutto il team di Avaaz.