Datalogic, numeri in crescita nel 4° trimestre

8 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Datalogic ha registrato ricavi di vendita nel quarto trimestre 2009 per 86,8 milioni di Euro (+14,2% sul trimestre precedente), rispetto ai 95,5 milioni di Euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente (-9%). Il Margine operativo lordo (EBITDA) è pari 8,8 milioni di Euro (pari al 10,1% sui ricavi), rispetto a 10,3 milioni di Euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente (-15,1%). L’Utile netto si è attestato a 1,8 milioni di Euro (2,1% dei ricavi), rispetto a 1,3 milioni di Euro registrati nello stesso periodo precedente (+40%). L’esercizio 2009 si chiude con ricavi di vendita totali per 312 milioni di Euro rispetto ai 379,8 milioni di Euro al 31 dicembre 2008 (-17,9%); EBITDA di 19,6 milioni di Euro rispetto a 47,8 milioni di Euro dello stesso periodo dell’anno precedente (–58,9%) e perdita netta d’esercizio pari a -12,2 milioni di Euro (comprensiva di 7,7 milioni di Euro relativi a costi di ristrutturazione interamente accantonati nell’anno) rispetto a 17,8 milioni di Euro di utile registrati nel 2008. La Posizione finanziaria netta consolidata è negativa per 100,498 milioni di Euro in miglioramento dai 106,944 milioni di Euro al 31 dicembre 2008 nonostante siano stati sostenuti costi non ricorrenti per 12,9 milioni Euro. Mauro Sacchetto, Amministratore Delegato di Datalogic S.p.A. ha così commentato: “Datalogic ha saputo reagire con estrema rapidità alla pesante crisi che ha coinvolto il mercato di riferimento ed è stata in grado di invertire la tendenza negativa del primo trimestre 2009 e salvaguardare le quote di mercato confermandosi player globale e leader tecnologico grazie agli importanti investimenti in innovazione che nel corso del 2009 hanno portato all’inaugurazione di un nuovo stabilimento in Vietnam per servire i promettenti mercati asiatici, allo sviluppo di più di 30 nuovi prodotti, e 70 brevetti, il tutto coronato dal conferimento del prestigioso Award del Premio Imprese x l’Innovazione di Confindustria, categoria Grandi Imprese. Abbiamo adeguato la struttura dei costi ai nuovi scenari dei ricavi e già a partire dal quarto trimestre del 2009 siamo riusciti a raggiungere gli sfidanti obiettivi di riposizionare l’EBITDA al 10% con un cash flow in netto recupero. Questi risultati, in abbinamento alla ripresa delle vendite che nel quarto trimestre del 2009 hanno registrato un aumento del +14,2% rispetto al trimestre precedente, assieme ai confortanti segnali del primo quadrimestre del 2010, ci fanno ben sperare di riuscire a cogliere pienamente i frutti del nostro lavoro nel corso del 2010”.