Da navi iraniane razzi vicino portaerei Truman. Usa: “inutilmente provocatorio”

30 Dicembre 2015, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Tensione Usa-Iran, dopo che alcune navi iraniane hanno sparato diversi razzi vicino a tre navi da guerra occidentali, tra cui la portaerei americana USS Harry S Truman. Sebbene i razzi non siano stati lanciati direttamente contro nessuna delle navi, un funzionario Usa ha parlato di un atto “altamente provocatorio”, dal momento che il lancio è avvenuto in un’area molto vicina alle imbarcazioni. Il funzionario, che ha optato per l’anonimato, ha affermato:

“Reputiamo il lancio (dei razzi) talmente vicino alle navi da essere inutilmente provocatorio e pericoloso“.

Nella zona, presenti anche una fregata francese e il cacciatorpediniere USS Bulkeley, così come altre navi commerciali.

Stando a quanto risulta da un report di NBC News, l’incidente sarebbe accaduto lo scorso sabato, mentre la portaerei Truman stava transitando nello stretto di Hormuz, che collega il Mar Arabico al Golfo Persico.

Le Guardie Rivoluzionarie iraniane, hanno spiegato le fonti, stavano conducendo alcune esercitazioni, sparando razzi. Le navi Usa si trovavano in “acque riconosciute internazionali”, quando la marina iraniana ha annunciato via radio l’intenzione di condurre esercitazioni live, chiedendo alle navi di tenersi a debita distanza. Al momento dei lanci dei razzi, le navi iraniane erano vicine alle altre navi per circa 1.300 metri.