Criptovalute: Yellen chiede una regolamentazione

9 Aprile 2022, di Gianmarco Carriol

Il segretario al Tesoro Usa Janet Yellen afferma che sono necessarie ulteriori normative governative per sorvegliare la proliferazione delle criptovalute e scongiurare transazioni fraudolente o illecite.

Un potenziale vantaggio è che gli utenti otterrebbero la documentazione delle loro transazioni crittografiche da utilizzare per la dichiarazione delle tasse.

“I contribuenti dovrebbero ricevere lo stesso tipo di dichiarazione fiscale sulle transazioni di asset digitali che ricevono per le transazioni in azioni e obbligazioni, in modo da avere le informazioni di cui hanno bisogno per segnalare il proprio reddito all’IRS”, ha affermato Yellen giovedì in un commento all’American University.

È stato il primo discorso di Yellen sulla criptovaluta da quando il presidente Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo sulle risorse digitali a marzo.

Combattere le frodi

L’azione dell’amministrazione Usa segue diversi esempi di di presunti riciclaggio di criptovalute e frodi quest’anno. A febbraio, il Dipartimento di Giustizia ha annunciato il sequestro finanziario più grande di sempre più di 3,6 miliardi di dollari e l’arresto di una coppia accusata di aver cospirato per riciclare miliardi di dollari in criptovalute rubate dall’hacking del 2016 di un exchange.

A marzo, le autorità di regolamentazione federali hanno accusato due fratelli di aver frodato migliaia di investitori per 124 milioni di dollari in offerte di titoli non registrati che coinvolgono un token digitale.

“Forniremo raccomandazioni politiche, inclusa la valutazione di potenziali azioni normative e modifiche legislative”, ha affermato Yellen.

Il suo discorso è stato incentrato sull’importanza di ridurre i rischi delle valute digitali per il sistema finanziario, oltre a mantenere l’importanza internazionale del dollaro USA.

“Abbiamo un forte interesse a garantire che l’innovazione non porti a una frammentazione nelle architetture di pagamento internazionali”, ha affermato, aggiungendo che nei prossimi sei mesi il Tesoro lavorerà con la Casa Bianca e altre agenzie per sviluppare rapporti e raccomandazioni sul digitale valute.

L’ordine esecutivo di Biden esorta la Federal Reserve a valutare se la banca centrale debba creare la propria valuta digitale e dirige le agenzie federali, incluso il Dipartimento del Tesoro, a studiare l’impatto della criptovaluta sulla stabilità finanziaria e sulla sicurezza nazionale.

Poiché le banche e altre società finanziarie tradizionali diventano sempre più coinvolte nei mercati degli asset digitali, ha affermato Yellen, le normative dovranno “riflettere adeguatamente i rischi di queste nuove attività”.

Aumentano gli utilizzatori di criptovalute

L’utilizzo delle criptovalute e di altre risorse digitali è esploso negli ultimi anni. I sondaggi mostrano che circa il 16% degli americani adulti, ovvero 40 milioni di persone, ha investito in criptovalute. E il 43% degli uomini tra i 18 e i 29 anni ha investito i propri soldi in un exchange.

La Casa Bianca ha dichiarato a marzo che le risorse digitali hanno raggiunto una market cap di 3 trilioni di dollari lo scorso novembre dai 14 miliardi di dollari di appena cinque anni prima.

“I nostri quadri normativi dovrebbero essere progettati per supportare l’innovazione responsabile gestendo al contempo i rischi, in particolare quelli che potrebbero sconvolgere il sistema finanziario e l’economia”, ha affermato Yellen.

I legislatori e i funzionari dell’amministrazione hanno espresso preoccupazione sul fatto che la Russia possa utilizzare le criptovalute per evitare l’impatto della valanga di sanzioni imposte a banche, oligarchi e all’industria energetica nelle ultime settimane a causa dell’invasione dell’Ucraina.

Ma i funzionari del Tesoro e gli esperti di criptovalute hanno affermato che le criptovalute non potranno essere una soluzione alternativa per le sanzioni.