Coronavirus, scende in campo Monti con l’Organizzazione mondiale della sanità

12 Agosto 2020, di Massimiliano Volpe

Nuovo incarico in Europa per Mario Monti, da sempre in prima fila durante le emergenze economiche. L’ex premier presiederà la Commissione per la Salute e lo Sviluppo sostenibile istituita dall’ufficio regionale per l’Europa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Questo nuovo gruppo di lavoro, che inizierà i propri lavori il prossimo 26 agosto, formulerà raccomandazioni sugli investimenti e le riforme per migliorare la resilienza dei sistemi sanitari e di assistenza sociale nei 53 Stati membri della Regione europea dell’Oms ha chiaritoHans Henri P. Kluge, direttore generale Oms Europa. “Siamo orgogliosi che Monti, molto stimato per la sua leadership dimostrata come premier italiano in un momento critico, come commissario europeo e come presidente della Bocconi, abbia accettato di presiedere la Commissione”, ha aggiunto.
L’ex premier dovrà quindi consigliare all’Europa le mosse da attuare per uscire dalle sabbie mobili provocate dall’emergenza coronavirus.

Insieme a Mario Monti saranno al lavoro anche numerosi esponenti del panorama politico europeo, ex capi di Stato e di governo, scienziati ed economisti, capi di istituzioni sanitarie e di assistenza sociale e rappresentanti della comunità imprenditoriale e delle istituzioni finanziarie. “Sono lieto”, ha aggiunto Monti, “che la Commissione possa contare su un coordinatore scientifico del calibro del professor Elias Mossialos, fondatore e direttore del Dipartimento per le politiche sanitarie della London School of Economics”.

L’idea della commissione nasce dopo le polemiche che hanno coinvolto l’Organizzazione Mondiale della Sanità. nella gestione dell’emergenza provocata dal coronavirus fornendo molte volte raccomandazione tra loro contrastanti.