Coronavirus: Giacomoni (Forza Italia), bozza decreto incompleta su fisco e famiglia

15 Marzo 2020, di Massimiliano Volpe

Il governo sta mettendo a punto il decreto che prevede aiuti economici a sanità e famiglie per fare fronte all’emergenza coronavirus.
Secondo Sestino Giacomoni, vicepresidente della Commissione Finanze alla Camera e membro del coordinamento di Presidenza di Forza Italia “il provvedimento tanto atteso più che un decreto, stando alle bozze, sembra un decretino: mentre le misure in campo sanitario sono quelle auspicate e la somma prevista di circa 20 miliardi si avvicina alla cifra indicata da Forza Italia, sulla parte inerente il fisco, le imprese e i lavoratori siamo lontani da quello che serve.
Non si può spostare il termine per il versamento dei contributi di soli quattro giorni, non si può non prevedere la possibilità di rateizzazione, non si possono continuare a discriminare i lavoratori autonomi ed i liberi professionisti.
Non si possono discriminare le famiglie in base al reddito, né le imprese in base al fatturato e soprattutto non si può pensare di ringraziare soltanto con 100 euro coloro che mettono la loro vita a rischio per salvare gli altri. Forza Italia finora ha sempre collaborato in modo costruttivo e farà di tutto in Parlamento per trasformare questo decretino in un decreto vero, che, oltre all’emergenza sanitaria, affronti seriamente l’emergenza economica: il nostro obiettivo è quello di bloccare la pandemia non l’economia”.