Corea del Nord: “è tempo per la battaglia finale”

11 Marzo 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – La Corea del Nord considera l’armistizio del 1953 con la Corea del Sud “completamente nullo da oggi”, dopo l’avvio delle manovre militari congiunte tra Washington e Seul. Lo riporta un commento del Rodong Sinmun, quotidiano del Partito dei lavoratori nordcoreano, nel quale si precisa che “è tempo per la battaglia finale”.

La Corea del Nord ha tagliato la ‘linea rossa’, il collegamento telefonico d’emergenza che attraversa il villaggio di tregua di Panmunjom. Il ministero dell’Unificazione di Seul, secondo la Yonhap, ha detto che dalle 9 ora locale (l’1 in Italia) il Nord ”ha staccato la linea” istituita per affrontare sviluppi improvvisi lungo la zona demilitarizzata che separa le due Coree.

Corea del Sud e Stati Uniti hanno dato il via oggi alle esercitazioni militari congiunte ‘Key Resolve’, nel mezzo delle tensioni nella penisola coreana in netto rialzo a poche settimane dal test nucleare di Pyongyang. La Corea del Nord ha bollato le manovre come ”provocazione” e come piano per ”una vera e propria invasione”. (ANSA)