Conti correnti: cresce la voglia di investimenti degli italiani

23 Maggio 2021, di Alessandra Caparello

Niente più soldi parcheggiati sui conti correnti ma investimenti redditizi. Un segnale di ritrovata fiducia arriva dall’ultima indagine realizzata da Wall Street Italia in collaborazione con T-Voice, società che si occupa di opinion mining, sentiment analysis e topic discovery e sfrutta algoritmi di artificial intelligence supervisionati con l’obiettivo di offrire una panoramica precisa di opinioni e sentimenti condivisi tramite web e social network.

Le analisi sono state condotte su più di 8.000 testi in lingua italiana riguardanti il tema “investimenti / risparmio” presenti nel web e sui principali social network per il periodo che va dal 19 Aprile al 17 Maggio 2021.

Tutti i risultati sono presentati al netto degli “off-topic”, ovvero senza considerare quei testi che non contengono il tema di interesse.

Investimenti o risparmio: cosa preferiscono gli italiani

Ebbene dall’analisi emerge che il Web Opinion Index, indice che misura il livello di preferenza degli italiani tra risparmiare o investire, mostra una maggiore propensione all’investimento ad un livello nettamente in crescita visto che rispetto alla precedente rilevazione a -3 su un punteggio massimo di -100, ora arriva a -18,08.

Dopo mesi in cui gli italiani hanno continuato a parcheggiare liquidità sui conti correnti, arrivata ad aprile a 1.748 miliardi di euro, sembra arrivata la voglia di riscatto data dalla consapevolezza della mancanza di rendimento e dalla spinta arrivata da numeri istituti di credito ad aumentare i costi sui conti correnti. Si tratta infatti di una cifra enorme, che ha spinto diverse banche a correre ai ripari: ad esempio, a marzo Fineco ha prospettato l’ipotesi di chiusura del conto ai clienti che detengano una liquidità superiore a 100mila euro e non abbiano in essere finanziamenti o investimenti. Altri istituti, da UniCredit a Bnl, hanno invece scelto la strada delle commissioni di giacenza più elevate, specialmente per i conti delle imprese.

 

Il Web Opinion Index che misura il livello di preferenza degli italiani tra risparmio e investimento. L’indice varia da -100 a +100 e 0 rappresenta il valore soglia. Valori maggiori di zero indicano propensione al risparmio. Valori minori di zero indicano propensione all’investimento. 0-25 basso, 25-50 medio-basso, 50-75 medio-alto, 75-100 alto (in termini assoluti).