ConsulenTia 2018, Fidelity: investimento sostenibile pensato per i millennials

8 Febbraio 2018, di Alessandro Chiatto

Le soluzioni di investimento sostenibile ESG (Environmental, social and governance) non sono soltanto una moda, perché c’è di fondo un trend generazionale, un cambio di guardia, con quelli che sono i millennials. “Quelli che erano studenti sono diventati investitori, risparmiatori”, che non solo vanno alla ricerca di rendimenti ma che “hanno anche a cuore l’impatto che i loro investimenti possono avere sulla società”.

Lo ha dichiarato Andrea Iannelli, Director Fixed Income di Fidelity International, in un’intervista concessa a Wall Street Italia in diretta dall’auditorium Parco della Musica a Roma, in occasione di ConsulenTia 2018, evento organizzato da Anasf.

A livello obbligazionario, questo tipi di investimenti, compatibili alle necessità dei millennials, hanno ancora più impatto rispetto all’azionario. “Come si sa l’investimento nei Bond è tendenzialmente asimettrico e questo espone a rischi anche importanti. “Incorporando fattori ESG si può andare a scegliere le mele buone ed evitare le mele “cattive” che sono più propense a volatilità più elevata e a ritorni magari sotto lo standard di mercato”.