Come essere più ricchi avendo gli stessi soldi in tasca

2 Agosto 2019, di Alessandra Caparello

Essere più ricchi senza necessariamente avere più soldi in tasca? Non è fantascienza ma si può cambiando alcune abitudini di spesa. A indicarle come riporta l’emittente Cnbc, Dan Ariely, professore alla Duke University.

Siamo abitudinari, dice Ariely, per cui molto di quello che facciamo oggi è perché l’abbiamo già fatto prima. Basta valutare le proprie abitudini di spesa e da qui capire quali mantenere e quali cambiare per avere più soldi in tasca. In primis, dice l’esperto, un consiglio utile è accantonare in anticipo le spese regolari che assorbono una grossa fetta della nostra busta paga, come la rata del mutuo o le tasse scolastiche dei figli. In tal modo si evitano sorprese a fine mese. Altro suggerimento dell’esperto è di smettere di  guardare il saldo del conto corrente che può essere fuorviante dice l’esperto e fa un esempio.

Prendete due persone che hanno lo stesso reddito e gli stessi pagamenti ipotecari. La prima persona paga l’ipoteca il primo del mese e l’altra paga l’ipoteca il 20. La seconda persona si sentirà più ricca di quanto lo siano realmente per quei primi 19 giorni. Ma non sono molto più ricchi visto che i soldi non sono ancora usciti.

Altro consiglio è pagare le fatture e bollette appena arrivano. Un altro approccio utile può essere istituire conti separati per queste spese. “Questo vi aiuterà a capire meglio quanti soldi avete effettivamente e sarete meno inclini a spendere di più” ha detto Ariely.

Altro consiglio dell’esperto è mettere insieme tutte le spese discrezionali, come quelle per le cene fuori e il budget per le vacanze, potendo così monitorare meglio le spese.  Il che è utile anche per capire se si sta spendendo troppo per mangiare al ristorante e se non sia il caso di optare per locali più economici. Infine, suggerisce Arley, è meglio utilizzare carte di debito prepagate, caricandole con un tot di denaro settimanalmente il che aiuta a contenere le spese.