Cina, la città fantasma delle aziende tarocche

10 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La Cina è nota a tutti per la produzione con mano d’opera a basso costo di borse e capi d’abbigliamento tarocchi. Ma in pochi sono a conoscenza dell’esistenza di una via commerciale piena di famose aziende internazionali con i nomi modificati.

Dall’Appla Store allo Sffcccks Coffee, passando per Zare e H&N, la città meridionale di Wuxi ha visto crescere una serie di negozi vuoti che sono lì solo per riprodurre le strade dei grandi centri metropolitani occidentali come Londra, New York, Milano e Parigi.

Come riporta tra gli altri il South China Morning Post gli “shanzai” sono imitazioni di punti vendita reali, studiati per attirare i potenziali acquirenti di proprietà immobiliari residenziali e commerciaali, in quello che è l’ennesimo tentativo cinese di emulare e speculare i business di successo dei vicini occidentali.

Dalla distanza potrebbe sembrare uno dei riconoscibili coffee shop della catena di Seattle Starbucks, ma avvicinandosi si scopre un’insegna diversa da quella che ci si sarebbe aspettati: “Sffcccks Coffee”.
[ARTICLEIMAGE]
Tutte le insegne sono inventate e prendono ispirazione da celebri brand internazionali. I cinesi già la chiamano la “via delle imitazioni” (“via shanzai”).