Cina e India: accordi tra tensioni commerciali e geopolitiche

14 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMa (WSI) – Cina e India si preparano a firmare accordi da miliardi di dollari. Lo riporta il sito della Bbc, scrivendo dell’incontro tra il premier indiano Narendra Modi e il presidente cinese Xi Jinping.

L’incontro avverrà a Xian, capitale della provincia di Shaanxi. I due si recheranno successivamente a Pechino e Shanghai. Sullo sfondo, permangono le tensioni tra i due paesi.

La Cina è il principale partner commerciale dell’India, con il commercio tra i due paesi che nel 2014 è stato di ben $71 miliardi. Tuttavia, i dati indiani mostrano anche che il deficit dell’India verso la Cina è schizzato da appena $1 miliardo riferito al periodo 2001-02 a più di $38 miliardi nel 2014. In più, le relazioni sono a rischio anche a causa di una disputa sui confini tra i due paesi, che deriva da una breve guerra combattuta nel 1962.

Da segnalare che le stime della Banca Mondiale parlano di una crescita del Pil del 6,8% nel 2015, a fronte di un +7,5% per l’India. Tuttavia, l’economia della Cina (GUARDA SCHEDE NEL VIDEO) ha un valore cinque volte superiore a quello dell’India, pari a $9,2 trilioni rispetto a $1,9 trilioni dell’India.

Gli accordi sul tavolo delle trattative includono investimenti cinesi in India per la costruzione di treni e impianti di energia nucleare e investimenti indiani in Cina nei settori farmaceutico e dei servizi di Information Technology.

Il premier indiano Modi spera anche di concludere accordi che prevedano ulteriori investimenti cinesi nelle infrastrutture dell’India. (Lna)

Fonte: BBC