Chi era Antonio Catricalà, l’ex garante Antitrust

24 Febbraio 2021, di Alessandra Caparello

E’ morto Antonio Catricalà. L’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio del governo Monti ed ex Garante dell’Antitrust, è stato trovato morto sul balcone della sua abitazione a Roma nel quartiere Parioli dalla moglie.
Secondo le prime ricostruzioni, Catricalà si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola alla testa.

Antonio Catricalà, chi era

Nato a Catanzaro nel 1952, Catricalà  dal 2017 svolgeva le funzioni di presidente di Aeroporti di Roma e da pochi giorni era anche a capo dell’Istituto Grandi Infrastrutture.

Laureato in giurisprudenza a 22 anni, avvocato, Catricalà dal 2014 era magistrato del Consiglio di Stato e dal 2005 al 2011 è stato presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Nel 2011 il premier Mario Monti lo nominò sottosegretario alla presidenza del Consiglio e successivamente con Enrico Letta presidente del Consiglio, è stato viceministro dello Sviluppo Economico, nonché presidente dell’Oam (Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi).
Il 18 novembre 2010 era stato designato alla presidenza dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, carica alla quale ha rinunciato nove giorni dopo.

Nel settembre del 2014 era stato candidato dal centrodestra a giudice della Corte Costituzionale. Catricalà viene candidato dal centrodestra in ticket con l’ex presidente della Camera ed ex magistrato Luciano Violante per il centrosinistra, creando diversi malumori nel suo partito e nell’intera coalizione.

Il 30 giugno 2015 viene nominato presidente dell’OAM – Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi. Il 20 aprile 2017 viene nominato presidente della società ADR – Aeroporti di Roma.
È stato anche professore di ruolo in Diritto Privato presso l’università Unipegaso nonché professore a contratto di Diritto dei Consumatori all’università LUISS Guido Carli.

La Procura di Roma ha avviato un fascicolo di indagine in relazione al suicidio.