Cathie Wood: “La corsa dell’inflazione ha i giorni contati, ecco perché”

9 Giugno 2022, di Mariangela Tessa

La corsa dell’inflazione ha i giorni contati. Ne è convinta Cathie Wood, fondatrice e amministratore delegato di ARK Invest, secondo cui le enormi scorte ora detenute dalle società statunitensi porteranno ad un inevitabile raffreddamento dei prezzi.

“Non ho mai visto un aumento delle scorte come questo nella mia carriera e sono in circolazione da molto tempo”, ha dichiarato ieri Wood in un’intervista a Bloomberg Television, spiegando che l’alto livello raggiunto dagli inventari è la ragione per cui “scommettiamo che l’inflazione si sgretolerà”.

I principali rivenditori che hanno accumulato scorte l’anno scorso per far fronte all’aumento della domanda dei consumatori e dei colli di bottiglia della catena di approvvigionamento stanno ora lottando per ridurre il livello di magazzino. Non è infatti un caso che, pochi giorni fa, Target, il colosso Usa della grande distribuzione, abbia lanciato il secondo profit warning in tre settimane.  Il gruppo con sede a Minneapolis ha detto che metterà in atto una politica di sconti per eliminare le scorte accumulate in magazzino a seguito dell’elevata inflazione ,che sta impattando negativamente sulla spesa dei consumatori.

Previsioni a parte, finora gli ultimi dati sull’inflazione Usa mostrano una crescita dei prezzi che la segretario al Tesoro americano, Janet Yellen ha definito “inaccettabili”.  Nel mese di aprile, secondo il Bureau of Labour Statistics (BLS) americano, i prezzi al consumo hanno registrato su base annua un aumento dell’8,3%, superiore al +8,1% del mese precedente.

Wood torna ad acquistare Tesla

L’inflazione e l’inizio degli aumenti dei tassi della Federal Reserve stanno intanto mettendo sotto pressione i fondi Ark. L’ammiraglia Ark Innovation ETF (ticker ARKK) è sceso del 50% quest’anno. Una delle scommesse più famose di Ark è stata su Tesla Inc. Dopo che Ark ha ridotto le sue partecipazioni in Tesla per almeno quattro trimestri consecutivi, Wood ha deciso di approfittare delle debolezza del titolo per tornare ad acquistare le azioni del gruppo di auto elettriche di Elon Musk, approfittando dei prezzi scontati. Da inizio anno, le azioni del produttore di auto elettriche hanno segnato ribassi del 40% circa.